rotate-mobile
Giovedì, 30 Novembre 2023
Cronaca Silea

Ladri in casa per la quinta volta, cade dalle scale per chiamare aiuto

Nel mirino dei malviventi l'abitazione dell'imprenditore Sergio Pavan a Silea. La moglie Nerella Bolzan si è ferita nel tentativo di chiedere aiuto, spariti gioielli e contanti

Cinque furti in casa nel giro di pochi mesi: una vera e propria persecuzione per l'imprenditore Sergio Pavan, residente in una villetta di Nerbon a Silea, dotata di sistema di allarme e videosorveglianza, ancora una volta messi fuori uso dai malviventi. 

Come riportato da "Antenna 3" l'ultimo colpo in ordine di tempo è avvenuto martedì 10 gennaio, verso le 19.30. Ad accorgersi dell'incursione è stata la moglie di Pavan, Nerella Bolzan. La coppia era fuori casa per una gita in montagna in giornata, una volta rientrati Nerella si è accorta che le porte di casa e del garage erano aperte. I ladri erano già riusciti a fuggire, rubando gioielli e denaro in contanti trovati nelle stanze dell'abitazione. Pensando che i malviventi fossero ancora in casa, Nerella è corsa per le scale chiedendo aiuto ma è scivolta e ha battuto violentamente la testa sugli scalini. Quando i carabinieri sono arrivati sul posto credevano che la donna fosse stata picchiata dai ladri, solo grazie alla sua testimonianza è stato possibile ricostruire quanto accaduto.

Terminate le feste natalizie, nella Marca resta alta l'allerta contro i furti in casa: presidi e posti di blocco di polizia e carabinieri vengono effettuati ogni giorno ma spesso non bastano. Venerdì a Farra di Soligo le strade saranno presidiate dai carabinieri del quarto battaglione di Mestre. Tra le zone più colpite in provincia c'è anche l'Opitergino Mottense e i Comuni di Silea e Mogliano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ladri in casa per la quinta volta, cade dalle scale per chiamare aiuto

TrevisoToday è in caricamento