menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un curriculum criminale "da paura" 26enne arrestato a Zero Branco

Sabato mattina, i carabinieri di Treviso hanno fermato un moldavo autore di reati tra Spresiano e Mestre. L'uomo è finito in manette

TREVISO - Un ladro "incallito" e non solo. Sabato mattina, come riporta Venetouno, un 26enne moldavo è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Treviso, dopo che i militari lo avevano sorpreso a bordo di un'auto rubata la sera prima a Mestre. L'individuo avrebbe dato parecchio filo da torcere ai militari, improvvisando una malriuscita fuga, prima al volante della Skoda Yeti trafugata, poi a piedi. L'inseguimento sarebbe avvenuto a Zero Branco, con l'aiuto di un elicottero dell'Arma. Acciuffato, il malvivente avrebbe iniziato ad inveire contro i militari aggredendoli a calci e pugni. Infine, le manette, e la scoperta di un curriculum criminale "di tutto rispetto".

Già, perché, prima dell'ultimo episodio nel Trevigiano, tra il 2006 e il 2010, lo stesso personaggio sarebbe stato l'autore di altri furti e reati commessi a Spresiano e a Mestre. Una serie di crimini che avevano indotto il tribunale di Venezia ad emettere un ordine di carcerazione nei suoi confronti. L'uomo avrebbe dovuto scontare in carcere 4 anni. In particolare, gli sarebbero stati già precedentemente attribuiti furti in abitazione, reati di ricettazione nonché episodi di resistenza a pubblico ufficiale. A rivelare la "carriera" del 26enne, sarebbero state le impronte digitali, giacché il giovane straniero inizialmente avrebbe fornito false generalità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Vaccinazioni, Benazzi difende l'infermiera: «Non è una No Vax»

  • Attualità

    Vax Day per i 70enni: «Code in mattinata, rifiuti per AstraZeneca»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento