Tradito dalla videosorveglianza della stazione di Treviso: ladro 18enne nei guai

Dopo aver commesso il furto, il ragazzo sarebbe salito indisturbato nell'auto dello zio, ignaro che il suo gesto era ormai stato immortalato dalle telecamere

TREVISO Incastrato dalle telecamere della videosorveglianza della stazione di Treviso, a finire nei guai un 18enne di Roma ospite dallo zio di Mogliano Veneto. Il giovane durante un viaggio in treno da Roma a Treviso, avrebbe rubato da uno zaino di una signora di 41 anni e da quello del figlio 18enne una ventina di euro dai portafoglio, due sciarpe della squadra giallo rossa, nonchè i biglietti della partita giocata domenica tra Udinese e Roma.

Secondo quanto riportato dai quotidiani locali, il ragazzo dopo aver commesso il fatto sarebbe salito a bordo dell'auto dello zio, dal quale era ospite, non sospettando che il suo furto era già stato immortalato dall'occhio elettronico. Grazie alle indagini condotte dalla polizia ferroviaria di Treviso e Pordenone, il caso si è rapidamente concluso e il bottino del furto è stato restituito ai due tifosi madre e figlio, i quali avendo tempestivamente esposto denuncia per il furto dei biglietti hanno potuto assistere all partita di calcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento