rotate-mobile
Cronaca Vittorio Veneto / Lago Morto

Cade dal materassino e scompare nel Lago Morto: 20enne annegato

Andrei Boicenco ha perso la vita a Vittorio Veneto poco dopo le 17 di venerdì pomeriggio, 18 agosto. Sul posto i i vigili del fuoco, l’elicottero Dago 149, i sommozzatori del nucleo di Venezia e i carabinieri. Ricerche in corso

Tragedia improvvisa, alle 17.10 di venerdì 18 agosto, sulle rive del Lago Morto a Vittorio Veneto. I vigili del fuoco sono intervenuti per recuperare il corpo di Andrei Boicenco, 20enne russo residente a Mestre, scomparso in acqua dopo essere caduto da un materassino galleggiante.

I soccorsi al lavoro-2

Scattato l’allarme, sul posto era intervenuta la squadra dei vigili del fuoco di Vittorio Veneto e l’elicottero Dago 149 con a bordo due sommozzatori a cui si è aggiunta la squadra al completo del nucleo di Venezia per le ricerche subacquee. Il corpo senza vita del giovane era stato individuato a 56 metri di profondità ma il recupero non è stato possibile nemmeno nella mattinata di sabato nonostante l'ausilio di un robot subacqueo arrivato da Milano. Il giovane, secondo le prime testimonianze raccolte, stava bevendo un superalcolico nel lago non balneabile quando ha perso l'equilibrio all'improvviso in uno dei punti più profondi dello specchio d'acqua. Da lì non è più riemerso. Tre amici che erano con lui hanno tentato in tutti i modi di raggiungerlo e salvarlo, purtroppo senza riuscirci. Sul posto, dopo l'arrivo dei soccorsi, si è creato un discreto assembramento di curiosi. I carabinieri di Vittorio Veneto hanno provveduto a delimitare l'area per consentire ai soccorritori il regolare svolgimento delle operazioni di recupero.
Sul posto i carabinieri di Vittorio Veneto-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cade dal materassino e scompare nel Lago Morto: 20enne annegato

TrevisoToday è in caricamento