Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca Via Callalta

Rapina in trattoria, banditi costringono il titolare ad aprire la cassaforte

Nel mirino all'Hosteria alla Nuova Parigi di Lanzago. Ad agire due malviventi a volto scoperto e senza armi. Il bottino del colpo ammonta a circa 5mila euro. Indagano i carabinieri di Silea

SILEA Rapinata nella notte tra domenica e lunedì la trattoria pizzeria “Nuova Parigi” di Lanzago di Silea, in via Callalta. Era da poco passata l'una e trenta circa quando il titolare, Carlo Toffolo, è stato sorpreso da due individui sulla porta d'ingresso del locale che lui stava chiudendo per rincasare. I banditi erano a volto scoperto, senza armi ma hanno sopraffatto il ristoratore torcendogli un braccio dietro la schiena e costringendolo a rientrare nella pizzeria.

Una volta all'interno, l'uomo è stato costretto ad aprire la cassaforte del ristorante e a consegnare tutto il denaro che si trovava all'interno: si tratta di una somma di circa 5mila euro. Preso il bottino i malviventi si sono poi dileguati a piedi, raggiungendo un'auto in cui forse li aspettava un complice. Tutto si è consumato nell'arco di pochissimi minuti.

Sull'episodio indagano ora i carabinieri di Silea, subito contattati dal ristoratore dopo la rapina. Il locale è purtroppo sprovvisto di telecamere di videosorveglianza interne ed esterne. Potrebbero essere utili alle indagini le immagini di altri occhi elettronici presenti nella zona. Il proprietario della “Nuova Parigi” (fin dal lontano 1991), fortemente sotto choc per l'accaduto, non ha saputo fornire informazioni precise circa la descrizione dei due malviventi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapina in trattoria, banditi costringono il titolare ad aprire la cassaforte

TrevisoToday è in caricamento