rotate-mobile
Giovedì, 26 Maggio 2022
Cronaca Caerano di San Marco / Via Sant'Antonio

E' morto Amanzio Poloniato, ha lasciato 300 mila euro a Comune e parrocchia

Tra i beneficiari della maxi eredità lasciata dal 70enne di Caerano San Marco anche la casa di riposo di Cornuda. I beni immobili sono stati presto venduti e il ricavato diviso tra i tre enti

Muore e lascia una fortuna a Comune, parrocchia e casa di riposo, che riescono a ricavarne circa 300 mila euro. Il benefattore dell'amministrazione e della chiesa di Caerano San Marco e dell'istituto di Cornuda è Amanzio Poloniato.

Come riporta la Tribuna di Treviso, Poloniato, che viveva in via Sant'Antonio, si è spento a nemmeno 70 anni lasciando un testamento scritto di suo pugno in cui designava come eredi dei suoi immobili i tre enti.

Comune, parrocchia e casa di riposo non hanno rifiutato tanta grazie e hanno deciso di comune accordo di vendere il patrimonio immobiliare e dividere in tre parti il ricavato. Operazione che è riuscita prima di quanto sperato: un terreno edificabile di oltre 500 metri quadri è stato ceduto per 220 mila euro, un altro appezzamento è stato acquistato da un vicino di casa per 61.500 euro e altri 20 mila euro rimanevano nel conto in banca di Poloniato.

Restano altri due terreni: uno l'ha tenuto il Comune, liquidando gli altri due eredi, mentre il secondo non verrà venduto ma messo a disposizione della comunità. Si trova sulle "Rive", nella piccola altura del Montelletto, tra Montebelluna a Caerano e i tre enti hanno deciso di destinarlo ad attività ricreative della popolazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' morto Amanzio Poloniato, ha lasciato 300 mila euro a Comune e parrocchia

TrevisoToday è in caricamento