Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Un milione e mezzo di litri di latte per dire no violenza sulle donne

“Nel mondo di Alice ogni donna è felice” è il progetto di welfare innovativo messo in campo da Fondazione di Comunità Sinistra Piave Onlus

CONEGLIANO Combattere la violenza contro le donne con un gesto quotidiano e familiare come prendere in mano un contenitore del latte. Entrare per settimane in migliaia e migliaia di case portando un messaggio forte contro il silenzio che spesso copre la violenza tra le mura domestiche e far concretamente conoscere i servizi anti violenza, sostenendone le attività. Tutto questo è il progetto Alice, realizzato dalla Fondazione di Comunità Sinistra Piave Onlus in collaborazione con Latteria Soligo e presentato lunedì a Conegliano.

A partire dal 6 Ottobre 2015 fino al 12 Dicembre 2015 la cooperativa, una delle realtà lattiero-casearie più importanti del Nordest italiano, metterà in commercio un milione e mezzo di litri di latte fresco, distribuiti in tutto il Veneto e Friuli Venezia Giulia, ma anche Lombardia, Emilia Romagna, Lazio attraverso la propria rete di vendita (supermercati, gelaterie, ristoranti, bar, panificatori). Assieme al latte anche Casatella Trevigiana DOP eMozzarella Soligo STG, porteranno l’immagine del Progetto Alice e i riferimenti del Centro Anti Violenza sulle Donne. Per ciascun prodotto acquistato Soligo verserà un contributo alla Fondazione che servirà a sostenere i servizi contro la violenza sulle donne.

Partendo dalla consapevolezza che la violenza fisica e psicologica sulla donna è, innanzitutto, un problema culturale che diventa disagio sociale non ancora sufficientemente contrastato, obiettivo del Progetto Alice è raccogliere risorse a favore dei servizi a sostegno delle vittime e sviluppare azioni d’informazione e sensibilizzazione. Progetto Alice trova inoltre la sua forza nella rete capillare: quasi un migliaio di attività commerciali (supermercati, bar, panetterie) stanno esponendo il marchio dell’iniziativa sulle proprie vetrine per dire “ci siamo anche noi”: con il cappuccino al bar, con la pizza, con l’acquisto del latte si può compiere un gesto concreto contro la violenza di genere. Mentre decine di volontari si stanno facendo parte attiva nella promozione, anche attraverso la propria presenza nei punti vendita.

Il Centro Anti violenza di Vittorio Veneto nasce su stimolo del tavolo inter-istituzionale contro la violenza domestica e lo stalking dell'ULSS 7, e grazie anche ai fondi ottenuti da un bando regionale. Il CAV è uno spazio di accoglienza e di ascolto aperto a tutte le donne che hanno subito e subiscono una qualsiasi forma di violenza; a loro viene offerto un sostegno psicologico e consulenza legale per accompagnarle in un percorso di cambiamento della propria vita e di recupero del benessere. Nel lavoro del CAV è importante la collaborazione con i servizi territoriali - servizi sociali comunali e consultori familiari - e con le forze dell'ordine. Il ricavato della Campagna "Nel mondo di Alice ogni donna è felice" servirà a sostenere le attività del neo nato Centro Anti Violenza, in particolare le azioni per promuovere la cultura del rispetto tra i giovani. La campagna si concluderà il 13 Dicembre 2015 in occasione dell'inaugurazione delle millenarie Fiere di Santa Lucia di Piave.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un milione e mezzo di litri di latte per dire no violenza sulle donne

TrevisoToday è in caricamento