menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Montebelluna: inizia lunedì l'ultima fase per la riqualificazione del centro storico

Iniziano la prossima settimana i lavori nel centro storico della città. Per due settimane il traffico sarà sospeso in via Garibaldi, piazza Monnet e via del municipio. Qui i dettagli

MONTEBELLUNA Inizieranno lunedì 22 febbraio i lavori dell'ultima fase di riqualificazione del centro storico di Montebelluna - con un occhio di riguardo per l'eliminazione delle barriere architettoniche - relativi a Piazza Jean Monnet, via Garibaldi, il lato occidentale di Corso Mazzini, Via Alighieri e Piazza Petrarca.

A darne notizia è il sindaco della città, Marzio Favero. La prima area ad essere interessata dalle opere sarà quella su via Garibaldi che da lunedì 22 febbraio al 5 marzo sarà sospesa al traffico veicolare. Nel corso delle prime due settimane sarà sistemato l’attuale sistema di smaltimento delle acque meteoriche ed eseguita la predisposizione degli allacci. A seguire si interverrà su Piazza Jean Monnet dove sarà realizzata un’area pedonale in porfido a ovest, di fronte all’ex Consorzio Agrario. In questa fase verranno conservati i parcheggi della piazza, limitando l’ingresso e l’uscita degli autoveicoli all’accesso verso est. Una volta completate le opere relative alla pedonalizzazione verrà completamente risaltata l’area e saranno rintracciati i parcheggi la cui configurazione passerà da spina di pesce a pettine, permettendo l’aggiunta di 4 posti auto. Sarà quindi la volta della parte occidentale di Corso Mazzini lungo la quale sarà sistemata l’illuminazione pubblica e, sul lato meridionale, saranno riqualificati i marciapiedi e ridefinite riqualificati i parcheggi con una pavimentazione più nobile con lastre di porfido. Gli interventi saranno completati nei mesi successivi con Piazza Petrarca - via Alighieri – via Tiziano dove si procederà con la riqualificazione dell’area che comporterà l’estensione dei marciapiedi, la redistribuzione degli stalli di sosta, il miglioramento della pubblica illuminazione e l’eliminazione delle barriere architettoniche.

L'intervento è reso possibile grazie al contributo regionale a fondo perduto di 760mila euro, vincolato alla riqualificazione dei centri storici che richiede la modesta compartecipazione da parte del Comune di 190mila euro. Un aiuto non indifferente che permetterà di dare alla cittadinanza un nuovo centro storico tutto da visitare e soprattutto, da vivere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento