rotate-mobile
Cronaca Centro / Porta Santi Quaranta

Arrivano le telecamere sul Put: due giorni d’inferno per gli automobilisti

Sono iniziati i lavori per l'installazione delle telecamere di videosorveglianza sul Put e il traffico è andato in tilt: code, rallentamenti, lamentele, il tutto sotto il sole cocente

Due giorni di passione, che hanno messo a dura prova i nervi dei trevigiani, quelli appena trascorsi. Porta Santi Quaranta mercoledì e San Tomaso ieri: traffico rallentato, code di auto e mezzi pubblici tra caldo e fretta, proteste e Put intasato.

La fonte dei due giorni di disagi e arrabbiature per gli automobilisti trevigiani non sono stati degli incidenti bensì l’installazione delle telecamere di videosorveglianza, come da piano “Strade Sicure”.

Mercoledì i lavori di scavo, già programmati dalla scorsa settimana, hanno richiesto la chiusura di una delle due corsie di marcia e la deviazione del traffico in ingresso all’altezza di viale Montegrappa, per la collocazione degli occhi elettronici all’altezza dell’attraversamento pedonale di fronte a Porta Santi Quaranta.

Ieri la replica, davanti a Porta San Tomaso. Ma non è finita qui. Cantieri analoghi sono previsti in altri punti della città  e all’altezza di viale Nino Bixio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrivano le telecamere sul Put: due giorni d’inferno per gli automobilisti

TrevisoToday è in caricamento