Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Lavoro, assessore Donazzan: "Dati Istat drammatici per i giovani"

L'assessore regionale al Lavoro: "Le politiche fatte direttamente sul territorio producono risultati importanti, quelle centraliste no"

VENEZIA Solo un giovane su dieci occupato. I dati sulla disoccupazione giovanile continuano a dimostrarsi drammatici. “Le politiche fatte direttamente sul territorio producono risultati importanti, come la ripresa produttiva dell’Electrolux di Susegana dove si lavorerà anche a ferragosto – spiega l’assessore regionale al lavoro Elena Donazzan -, quelle neo centraliste del Governo Renzi, vedi centri per l’impiego e Jobs Act, sono nefaste, come dimostra il dramma dell’occupazione giovanile, mai così bassa dal lontano 1977”.

“Oggi ci troviamo a dover registrare – aggiunge l’assessore - che solo un giovane su dieci è occupato; e questo accade nonostante siano sempre di più i giovani che escono dall’inedia e si mettono a cercare occupazione, anche grazie a politiche efficaci come quelle del Veneto con il grande successo di ‘Garanzia Giovani’, ma rimangono frustrati dalla mancanza di occasioni”.


“In altre parole – incalza la Donazzan – sempre più giovani si affacciano con buona volontà sul mercato del lavoro, ma sempre meno lo trovano. Una situazione che definire allarmante è poco. Così come poco, anzi nulla – conclude – valgono le ostentazioni di efficacia e fiducia che il Governo Renzi continua a diffondere, ad esempio sul Jobs Act”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, assessore Donazzan: "Dati Istat drammatici per i giovani"

TrevisoToday è in caricamento