menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione “manda” sessanta alunni del Liceo Veronese a Vienna e ad Antibes

La scuola di Montebelluna ha risposto con successo al bando della regionale "Move 4.0": nelle due splendide città gli alunni svilupperanno i progetti proposti e prepareranno le certificazioni di francese e tedesco

MONTEBELLUNA La Regione promuove i progetti del “Veronese” per francese e tedesco. Il liceo di viale della Vittoria a Montebelluna ha partecipato con successo, per il secondo anno consecutivo, al bando regionale "Move 4.0", relativo al francese e al tedesco, conquistando il pass, in entrambi i casi, per il finanziamento di preparazione e soggiorno per i propri studenti rispettivamente a Vienna (Austria) e ad Antibes (Francia). Lo scorso anno la partecipazione era stata limitata al tedesco, quest’anno si è deciso di ampliare il raggio d’azione. Nelle due splendide città, gli alunni svilupperanno i progetti proposti e prepareranno le certificazioni. Ma di quali progetti si tratta? Per quanto riguarda quello relativo al francese, il progetto è suggestivo già nel titolo, “Sulla rotta dei profumi”, e punta a conoscere la realtà dei prodotto di lusso. Ad Antibes, ad esempio, c’è una nota fabbrica. Quello relativo al tedesco si intitola invece “Tedesco: trampolino di lancio per il futuro” e presenta una veste più spiccatamente economica.

La Regione finanzierà in entrambi i casi 40 ore di formazione fino a Natale e quelle necessarie per prepararsi alla certificazione B1 e B2. Non solo. Alunni e accompagnatori potranno soggiornare all’estero per due settimane: qui cureranno la preparazione per la certificazione e la conoscenza dei prodotti. La Regione stessa finanzierà gli esami di certificazione. Ottima la risposta degli studenti alla proposta: per il tedesco in cinquanta hanno partecipato alla selezione, 92 per il francese. Su 140 aspiranti complessivi, in sessanta a fine estate partiranno. Il mattino gli alunni seguiranno a scuola le lezioni, il pomeriggio effettueranno visite culturali e ad aziende. Enorme soddisfazione è stata espressa dalla scuola per un risultato che premia la bontà del progetto.

“Si tratta di un importante lavoro svolto dai docenti coinvolti in collaborazione con l'Agenzia Metalogos - dice il dirigente scolastico Rosita De Bortoli - a loro va il mio profondo riconoscimento. Ancora una volta ciò che rende vincente il nostro istituto in "sfide" di una tale portata sono la passione e lo spirito collaborativo di quanti credono che la scuola, ora più che mai, debba superare i confini dell'aula e della didattica prettamente trasmissiva e cattedratica, per dare ai nostri ragazzi radici fatte di solida cultura ed ali fatte di opportunità ed innovazione”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Covid, lezioni all'aperto per la scuola media di Silea

  • Cronaca

    Cerca un finanziamento da 2mila euro on line, trova una truffa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento