rotate-mobile
Cronaca Sant'Antonino / Piazzale dell'Ospedale

Lite per minigonna e scollatura succinta: interviene la polizia

Finisce con l'intervento degli agenti del 113 una lite tra due donne al Ca' Foncello. Motivo del contendere l'abbigliamento di una 50enne

TREVISO - Una scollatura che non lascia spazio all'immaginazione, una minigonna e un tacco alto sono gli ingredienti usati da una signora 50enne avvenente all'ospedale Ca' Foncello di Treviso per attirare le attenzioni su di se.

Operazione riuscita dal momento che un'anziana di 79 anni ha iniziato a redarguire la donna per i suoi abiti succinti: dapprima solo qualche consiglio sull'abbigliamento, poi però le parole si sono fatte più pesanti e si è rischiata una vera e propria lite. Il fatto è avvenuto venerdì pomeriggio all'interno della sala d'aspetto del nosocomio, come riporta "la Tribuna", di fronte a diversi testimoni.

L'avvenente signora comunque, non intimorita dalle reprimende dell'anziana, ha chiamato prontamente la polizia per sporgere denuncia per diffamazione. Fortunatamente però, gli agenti sono riusciti a calmare le due donne e riappacificare gli animi, evitando così una noiosa querela che sarebbe finita in tribunale per futili motivi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lite per minigonna e scollatura succinta: interviene la polizia

TrevisoToday è in caricamento