menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In azione i militari del Noe

In azione i militari del Noe

Discarica abusiva scoperta dai carabinieri del Noe: quattro denunciati

In un'area di 200 mq di un'azienda dismessa di Loria trovati dai militari vari contenitori di solventi, lana di vetro, parti meccaniche di veicoli, fusti di olio vuoti

Il Noe dei carabinieri di Venezia ha posto sotto sequestro a Loria 250 metri cubi di rifiuti pericolosi stoccati abusivamente, un muletto, una gru ed un'area di 200 mq, e hanno inoltre denunciato quattro persone. L'area apparteneva ad un'azienda fallita tre anni fa, successivamente venduta all'asta e ora in fase di cambio di proprietà. Ad attivare gli investigatori è stata la segnalazione del custode dell'area, di cui una porzione con sovrastanti rifiuti era già stata sottoposta a sequestro nell'agosto 2017. Gli attuali rifiuti, pericolosi (contenitori di solventi, lana di vetro, parti meccaniche di veicoli, fusti di olio vuoti) e non pericolosi (imballaggi di plastica, scarti lignei, sfridi da demolizione e svariate tipologie di metallo), sono stati quantificati in circa 250 metri cubi. Il Noe ha identificato gli attuali proprietari dell'immobile che hanno gestito i rifiuti, senza alcuna autorizzazione, assieme a terze persone proprietarie delle macchine operatrici trovate sul posto. Gli indagati, residenti tra le province di Treviso e di Verona, sono stati denunciati per concorso in gestione illecita di rifiuti e violazione dei sigilli, nella considerazione dell'abusiva introduzione nell'area precedentemente sequestrata e immissione di ulteriori rifiuti, modificando lo stato dei luoghi.

Foto 3-2-29

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento