Cronaca Loria / Via Brenton

Getta i rifiuti in un canale d'irrigazione, ecovandato stangato: multa di 600 euro

E' successo a Loria nei giorni scorsi. Tra i rifiuti abbandonati, costituiti da ingombranti e sacchi neri contenenti materiali vari, i vigili ambientali hanno rinvenuto anche un contenitore dell'umido rubato nel 2017 ad un'utenza di Riese Pio X

Grazie all’attività svolta dagli addetti alla vigilanza ambientale del Consiglio di Bacino Priula in collaborazione con l’amministrazione comunale di Loria e la polizia locale, è stato possibile individuare il responsabile di un consistente abbandono di rifiuti in un canale di irrigazione che costeggia via Brenton. Le attente indagini hanno consentito di scoprire che i rifiuti abbandonati appartenevano ad una utenza domestica di Loria che raramente utilizzava il contenitore del secco non riciclabile in dotazione per gettare i propri rifiuti, sebbene si trattasse di una famiglia numerosa. Tra i rifiuti abbandonati, costituiti da ingombranti e sacchi neri contenenti materiali vari, i vigili ambientali hanno rinvenuto anche un contenitore dell'umido rubato nel 2017 ad un'utenza di Riese Pio X. A seguito di questa scoperta, è stato richiesto l'intervento della Polizia Locale di Loria: come previsto dal Testo Unico Ambientale Dlgs 152/2006, per l’abbandono di rifiuto l’ecovandalo verrà ora sanzionato con una multa di 600 euro.

L’individuazione del responsabile di questi comportamenti illeciti rappresenta un altro importante risultato nel contrastare il fenomeno degli abbandoni, un successo raggiunto grazie alla proficua sinergia e collaborazione tra l’Amministrazione Comunale di Loria e il Bacino Priula. La cura e il rispetto dell'ambiente, infatti, non devono mai mancare in una società che si voglia definire civile, perché chi abbandona i propri rifiuti, prima o poi, viene “beccato” come ben dimostrato da questo caso.

«Un grande lavoro di squadra – ha dichiarato il Sindaco di Loria Simone Baggio - Mi preme ringraziare tutti coloro i quali hanno preso parte all’attività d’indagine con impegno, professionalità e amore per il nostro territorio, gli Ecovigili del Consiglio di Bacino Priula, gli agenti della Polizia Locale, l’Assessore all’ambiente Lucia Sbrissa, che ha seguito in prima persona le operazioni, e i cittadini, le cui segnalazioni sono sempre preziose. Non è accettabile che, nonostante tutti i servizi che vengono offerti per il corretto smaltimento dei rifiuti, ci siano ancora vandali di tal genere. Come Amministrazione faremo di tutto affinché tali comportamenti disdicevoli vengano duramente sanzionati, sia dal punto di vista amministrativo che penale, ove previsto».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Getta i rifiuti in un canale d'irrigazione, ecovandato stangato: multa di 600 euro

TrevisoToday è in caricamento