Fallimento di Futura, la decisione dei giudici entro tre settimane

Il lodo arbitrale mette di fronte da una parte Andrea Tomat e Adriano Sartor e dall'altra il terzo socio del gruppo Lotto Gianni Lorenzato, che imputa agli altri due la violazione di patti parasociali da cui discenderebbe un suo credito di circa 3 milioni di euro

Andrea Tomat con il calciatore spagnolo Coke

E' attesa entro tre settimane la decisione dei giudici della Corte d'Appello di Venezia sullo stralcio del lodo arbitrale che mette di fronte da una parte Andrea Tomat e Adriano Sartor e dall'altra il terzo socio del gruppo Lotto Gianni Lorenzato, che imputa agli altri due la violazione di patti parasociali da cui discenderebbe un suo credito di circa 3 milioni di euro, sulla base del quale a metà novembre il Tribunale di Treviso aveva dichiarato il fallimento di Futura 5760, la holding che detiene la maggioranza del pacchetto azionario della Lotto. L'udienza si è svolta ieri mattina, giovedì.

Per Tomat e Sartor quei patti parasociali sarebbero stati superati e quindi non più vigenti, ne consegue una insussistenza della loro violazione. Tradotto: il credito di tre milioni vantato da Lorenzato non esisterebbe e quindi non ci sarebbero stati i presupposti per chiedere il fallimento di Futura. Così come del pignoramento di azioni Lotto per 5 milioni di euro, sulla cui esecutività devono invece esprimersi i giudici civili del Tribunale di Treviso.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il piede diabetico: cure e trattamenti

  • Dramma nei bagni del McDonald's: trovato morto un 44enne, si sospetta l'overdose

  • Cosa fare a Treviso e provincia nel weekend: fiere e mercatini accendono l'autunno

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Frontale tra auto lungo la Postumia: 5 le persone ferite, una è grave all'ospedale

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento