Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Maestro violento: chiesto mezzo milione di euro di risarcimento

19 le famiglie che si sono costituite parte civile. Mercoledì mattina il gup di Treviso ha disposto il rinvio a giudizio per il 16 maggio prossimo

TREVISO Mezzo milione di euro. È la cifra che, secondo quanto riportano i quotidiani locali, le famiglie hanno chiesto all’ex insegnante dei loro figli sospeso ad ottobre del 2014 al termine di un’indagine della squadra mobile della Questura di Treviso per maltrattamenti. Mercoledì mattina il gup di Treviso ha disposto il rinvio a giudizio di F.C., 55 anni, che comparirà davanti al giudice il prossimo 16 maggio.

I bambini che secondo le accuse mosse dagli inquirenti – che avevano installato alcune telecamere in classe per riprendere i metodi di insegnamento, considerati talvolta un po’ troppo violenti – avrebbero subìto maltrattamenti, hanno tutti tra i sei e i sette anni. La squadra mobile era riuscita solo i mesi di febbraio/marzo del 2014 a scoprire effettivamente cosa succedesse nelle classi dell'uomo, grazie a delle microtelecamere sia a colori che in bianco e nero che hanno permesso di registrare delle immagini inequivocabili.  In totale sarebbero circa una ventina le famiglie che hanno deciso di costituirsi parte civile e chiedere i danni, 19 per la precisione. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maestro violento: chiesto mezzo milione di euro di risarcimento

TrevisoToday è in caricamento