menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Troppe uova e colombe, raffica di indigestioni il giorno di Pasqua

Numerosi gli interventi del personale del Suem 118 in tutta la provincia di Treviso. Non solo indigestioni dopo pranzo ma anche malori durante le messe

TREVISO - E' Pasqua e molte famiglie trevigiane hanno colto l'occasione per riunirsi intorno al tavolo e banchettare con i manicaretti della cucina veneta. Ma con la festa, in molti casi, è arrivata anche l'indigestione.

Nella giornata di domenica il personale del Suem 118 ha dovuto affrontare diverse emergenze in tutta la provincia. Nel pomeriggio sono state diverse le chiamate al 118, così come i pazienti che si sono presentati al pronto soccorso con tutti i sintomi di chi ha esagerato con i manicaretti.

Ma il lavoro extra per i sanitari è cominciato già dal mattino. Prima delle abbuffate sono state le sante messe a mietere le prime "vittime". Complici la temperatura mite e i santuari gremiti per le funzioni pasquali, diversi trevigiani si sono sentiti poco bene in chiesa.

Le ambulanze del Suem sono accorse alle 7.30 a Cornuda, dove un'anziana signora aveva perso i sensi, e a Conegliano, dove a sentirsi male è stata una donna incinta. A Oderzo i medici sono dovuti intervenire due volte di seguito: prima alle 9 e poi alla messa successiva.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, l'imprenditore Amir Vettorello muore a 46 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento