rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca

Allarme maltempo: sulle montagne del Veneto torna l'allerta valanghe

In una settimana all'insegna del maltempo, il rischio valanghe è aumentato sulle montagne venete. In pianura la pioggia continuerà fino alla notte tra sabato 3 e domenica 4 febbraio

TREVISO Il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile regionale ha dichiarato a partire dalle ore 22 di venerdì la fase operativa di attenzione per il rischio valanghe, riconfigurabile a livello locale in stato di preallarme o allarme in presenza di particolari e non prevedibili situazioni di emergenza.
.
La neve scesa sulle montagne venete ha determinato infatti apporti medi di 15-25 centimetri di neve fresca con massimi di 40 centimetri nel basso Agordino, nello Zoldano e nelle prealpi vicentine occidentali. Al momento il pericolo valanghe è moderato (grado 2) ma, secondo gli esperti, si potrebbero verificare, lungo i percorsi abituali e sui versanti in tutte le esposizioni, distacchi spontanei di piccole e medie valanghe di neve a debole coesione. A quote elevate distacchi provocati di lastroni soffici sono possibili localmente anche con debole sovraccarico. Stando alle previsioni, fino alla mattinata di sabato, al di sopra dei 1500 metri. si potranno registrare ulteriori 5-15 centimetri di neve fresca, con massimi di 20 centimetri. Il pericolo valanghe aumenterà (fino a grado 3) nelle zone dove gli apporti saranno maggiori di 10-15 cm., altrove resterà moderato (grado 2). In pianura invece la pioggia continuerà a scendere fino alla giornata di sabato, senza però particolari livelli di allerta. Un primo miglioramento delle condizioni meteo dovrebbe avvenire a partire da domenica 4 febbraio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme maltempo: sulle montagne del Veneto torna l'allerta valanghe

TrevisoToday è in caricamento