menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

PerTreviso plaude al piano neve: "Emergenza e disagi sotto controllo"

Sono stati ben 450 quintali di sale quelli sparsi nei 350 dei circa 460 km di strade del territorio comunale

TREVISO "Le previsioni meteo avevano annunciato l'arrivo della neve con largo anticipo e la macchina organizzativa del Comune di Treviso non si è fatta trovare impreparata, limitando in maniera significativa i disagi arrecati dal maltempo". Così gli esponenti del gruppo PerTreviso commentano la buona riuscita delle operazioni del piano neve, cominciate nella serata di mercoledì, quando i funzionari dei Lavori Pubblici, Daniele Granello, e della Protezione Civile, Andrea Saccone, hanno dato il via al pretrattamento delle strade con due autocarri, predisponendo e caricando i mezzi spargisale per il giorno dopo. Questi ultimi si sono messi in moto alle 5,30 della mattinata di ieri, spargendo 450 quintali di sale in 350 dei circa 460 km di strade del territorio comunale, intervenendo prioritariamente nelle zone sensibili e di pericolo (cavalcavia, sottopassi, zona ospedale). Complessivamente i mezzi all'opera hanno percorso 1200 km, una distanza equivalente a quella che separa Treviso dall'estremo meridionale della penisola italiana.

L'emergenza e i disagi sono stati così tenuti agevolmente sotto controllo e oggi sono stati prevenuti con un ulteriore trattamento delle passerelle pedonali, per garantire la sicurezza di tutti, non solo della mobilità veicolare."Gli uffici tecnici, ancora una volta, si sono dimostrati, insieme ai volontari della Protezione Civile, una certezza su cui i nostri cittadini possono fare affidamento"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

A Pederobba è il giorno del taglio del nastro per il nuovo IperTosano

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento