Maltempo estivo tra Vittorio Veneto e Cortina: il Governo riconosce lo stato d'emergenza

Il trevigiano era stato colpito da un'intensa grandinata, il bellunese da frane e il litorale da fortissime raffiche di vento. Soddisfatto l'assessore Gianpaolo Bottacin

Un tavolo pieno di buchi causati dalla grandine (foto di Lui Angelo)

VITTORIO VENETO Dal consiglio dei ministri è arrivata la conferma della dichiarazione dello stato di emergenza richiesto dalla Regione Veneto per tre gravi eventi calamitosi accaduti in Veneto, nei mesi estivi: il primo a fine giugno, quando pioggia e grandine colpirono il Bellunese e la Pedemontana, e in modo particolare Enego e Vittorio Veneto; il secondo, il 4 e 5 agosto, quando un violento nubifragio su Cortina D’Ampezzo e la valle del Boite ha provocato smottamenti e frane provocando la morte di una donna, ad Alverà; ed infine l’anomala tromba d’aria del 10 agosto che ha sconvolto il Delta del Po e parte del litorale veneziano, abbattendosi in particolare sui campeggi del comune di Cavallino-Treporti.

“Una buona notizia è arrivata dal governo prima di Natale – commenta Gianpaolo Bottacin, assessore regionale alla Protezione Civile – Il riconoscimento dello stato di emergenza per i tre eventi, determinati delle eccezionali avversità atmosferiche, lascia ben sperare per il ristoro dei danni subiti da persone e imprese”. “Colgo l’occasione per ringraziare, ancora una volta – aggiunge l’assessore - tutti i volontari della Protezione civile che si sono prodigati con ogni mezzo per soccorrere gli abitanti e i turisti colpiti e per cercare di ripristinare condizioni di normalità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento