menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maltempo a Treviso. Il Comune stanzia 370mila euro in due anni

Il Comune di Treviso annuncia interventi strutturali e di manutenzione alla rete idrica nel capoluogo dopo gli allagamenti

TREVISO - "Dopo anni di ritardi non è più possibile aspettare. Siamo dunque pronti a mettere in campo 370 mila euro per interventi strutturali sulla rete idraulica”. Non si fa attendere la risposta dell’assessore ai lavori pubblici del Comune di Treviso Ofelio Michielan che lunedì mattina ha annunciato interventi mirati e puntuali per mettere la parola fine agli allagamenti che puntualmente, dopo qualche pioggia di troppo, rischiano di paralizzare alcuni quartieri cittadini.

“Con i fondi del 2013, circa 170mila euro, abbiamo già dato in appaltato i lavori strutturali e di manutenzione di via Borin a Fiera, via dei Biscari a san Pelajo e della zona di attraversamento del Terraglio per lo smaltimento delle acque che puntualmente mandano sott’acqua via Ghirada – dichiara Michielan – Altri 200mila invece verranno finanziati nel 2014 per la realizzazione di progetti mirati per alcuni tratti dei canali del centro. In particolare il Cagnan, il Siletto e i Buranelli. Una parte importante, circa 80mila euro verranno destinati per gli interventi in via San Vitale, una delle aree più in sofferenza. Il Comune è dunque pronto a fare la sua parte – continua l’assessore – ai cittadini chiediamo certamente di fare la loro parte tenendo puliti canali e fossati. Dobbiamo iniziare a pensarci come una comunità dove per vivere bene è necessario il contributo di tutti”.

Secondo i dati dell’Arpav nella giornata di domenica in poche ore sono caduti circa 100 mm d’acqua. Quarantotto in un'ora sola. “Il genio civile ci ha confermato che ad andare in difficoltà, oltre alla nostra, sono state tutte le reti di smaltimento – sottolinea Michielan - Fortunatamente le zone di San Pelajo e Fiera non si sono allagate. Questo grazie anche alla pulizia commissionata già nei mesi scorsi dal Comune a Contarina che ha ripulito più di tremila caditoie. Un intervento che da tempo non veniva effettuato. Dovrebbe saperlo bene il consigliere Basso al quale suggerirei di smettere questi inutili toni da campagna elettorale anticipata e iniziare invece a rimboccarsi le maniche. Meglio tardi che mai verrebbe da dire: se in questi anni si fossero trovate delle opportune soluzioni al problema questo disagio per i nostri cittadini non ci sarebbe. Devo poi ringraziare gli uomini della protezione civile e della polizia locale guidata che nella giornata di ieri si sono subito attivati per far fronte all’emergenza. E proprio per rendere ancora più efficiente questi interventi domani in Comune si terrà un vertice con i vigili del fuoco che avrà come tema il coordinamento delle operazioni in caso di emergenza”.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento