Cronaca

Tempesta sulla Marca lunedì sera: allagamenti e traffico in tilt

Pioggia battente e grandine come sassi, scantinati allagati e disagi sulle strade principali di tutta la provincia. Garage sott'acqua

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TREVISO — Grandine come sassi e pioggia battente per almeno due ore. Scantinati allagati e molti disagi al traffico in provincia di Treviso a causa della tempesta che si è abbattuta prima dell’ora di cena. Ondata di maltempo che segue il nubifragio che si è scatenato domenica sera e che ha provocato lungo l’autostrada A27, al confine tra Treviso e Belluno, una serie di tamponamenti a catena tra almeno una dozzina di veicoli.

Lunedì, dopo una giornata piuttosto soleggiata, nel tardo pomeriggio il cielo si è colorato di grigio e intorno alle 19 si è scatenato un forte temporale. Colpite tutte le zone della Marca, dall’area più a sud della provincia, particolarmente battuta dalla grandine (Mogliano Veneto, Zero Branco e i comuni limitrofi), fino all’alto trevigiano (Vittorio Veneto). Diverse le segnalazioni a causa di scantinati allagati un po’ dappertutto. Situazione piuttosto difficile per alcuni residenti di Paese e di Castelfranco Veneto, alle prese con l’acqua alle porte di casa. Il traffico a causa della tempesta ha subìto forti ripercussioni. I disagi principali sono stati registrati lungo il put a Treviso e lungo la Castellana. La Noalese, a Quinto di Treviso, è andata sott'acqua in alcuni punti.

A partire dalle 18.30 di lunedì sera, ai vigili del fuoco sono arrivate più di 200 chiamate per soccorsi sia nel Comune di Treviso che in quelli di Casier, Casale sul Sile, Preganziol, Quinto di Treviso e Silea. Gli interventi sono stati realizzati per rimuovere veicoli bloccati nelle carreggiate allagate, per prosciugamenti di autorimesse e per svariati tagli di piante pericolanti. Nel complesso gli interventi sono stati una quarantina, con ben 11 squadre in servizio per circa 50 uomini al lavoro tutta la notte. Nel corso della serata, intorno all’ora di cena, una segnalazione è arrivata da via Callalta a Treviso, dove una donna di 56 anni era rimasta intrappolata. La trevigiana si trovava al volante della sua auto che dopo aver sbandato è finita dentro un fossato colmo d’acqua. La 56enne è rimasta bloccata in macchina a lungo senza riuscire a liberarsi. La situazione si è complicata quando un cavo elettrico ad alta tensione ha cominciato a penzolare proprio sopra l’Audi. Fortunatamente gli agenti della Questura, intervenuti sul posto, sono riusciti a liberarla prima che potesse consumarsi una tragedia.

La Noalese allagata

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tempesta sulla Marca lunedì sera: allagamenti e traffico in tilt

TrevisoToday è in caricamento