menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Usa il reddito di cittadinanza per andare al bar: la moglie lo rimprovera, lui la picchia

Un 45enne di Treviso, accusato dalla moglie di ripetuti maltrattamenti, rischia di perdere il reddito di cittadinanza dopo il divieto di avvicinamento alla consorte impostogli dal giudice

Abbastanza in difficoltà economica da avere diritto al reddito di cittadinanza. Ma i soldi del bonus sociale non li avrebbe mai utilizzati per contribuire a sbarcare il lunario quanto piuttosto per pagarsi le bevute al bar. E ai rimproveri della moglie lui avrebbe risposto picchiandola.

E' una lunga storia di maltrattamenti in famiglia quella di cui è protagonista un 45enne residente a Treviso. L'ultimo episodio sarebbe avvenuto qualche giorno fa e  gli è costato un nuovo arresto. Comparso giovedì mattina, 30 gennaio, davanti al gip Gianluigi Zulian per l'udienza di convalida e l'interrogatorio di garanzia l'uomo  ha preferito non rispondere alle domande del giudice. Malgrado questo ha ottenuto la scarcerazione: il giudice per le indagini preliminari infatti ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare del divieto di avvicinamento. Ma ora rischia di perdere il diritto a ricevere il reddito di cittadinanza: i controlli per verificare che abbia i requisiti per percepirlo sarebbero già in corso. Per le botte alla convivente il 45enne due anni fa aveva patteggiato una condanna a cinque mesi, accusato di  maltrattamenti in famiglia e lesioni aggravate. Grazie alla condizionale era stato rimesso in libertà  e si era riappacificato con la donna. I due erano tornati a vivere insieme e lei si era persuasa che lui potesse cambiare. Ma dal vortice del vizio del bere non è mai uscito e  poco dopo ha iniziato ad essere quello di sempre: ubriaco e violento.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Attualità

Decreto riaperture, la bozza: «Il coprifuoco resta alle 22»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento