rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Cronaca Conegliano

Aggredite da un maniaco a Conegliano: fermate e palpeggiate

Due gli episodi contestati a un 56enne del posto: l'aggressione a una 15enne e a una 25enne. Ha tappato loro la bocca e le ha toccate

CONEGLIANO — Le ha aspettate, si è accertato che nessuno potesse assistere alla scena e poi le ha fermate. Ha tappato loro la bocca e ha cominciato a palpeggiarle. È finito dietro le sbarre un coneglianese di 56 anni con l’accusa di violenza sessuale, arrestato dagli agenti del commissariato di Conegliano.

Due gli episodi che gli vengono contestati, avvenuti a poca distanza l’uno dall’altro, durante la mattinata di lunedì a Conegliano. La prima vittima una studentessa di 15 anni che stava andando a scuola. Il maniaco l’ha avvicinata e le ha tappato la bocca per poi cominciare a toccarla nelle parti intime. La giovane è riuscita a fotografare l’uomo di spalle, mentre si dava alla fuga.

Poco tempo dopo, il 56enne ha adocchiato la seconda vittima, una 25enne del posto. Stesso modo di agire. L’ha tenuta ferma e l’ha palpeggiata, poi si è dato alla fuga. Entrambe le vittime hanno denunciato l’episodio alle forze dell’ordine che hanno rintracciato il maniaco. Attualmente il coneglianese si trova rinchiuso in cella a Santa Bona. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredite da un maniaco a Conegliano: fermate e palpeggiate

TrevisoToday è in caricamento