Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Inferno in A4, tampona un tir e la sua auto si incendia, muore carbonizzato

La vittima è Fabrizio Fievoli, ex consigliere comunale di Mansuè, aveva 45 anni. Autostrada bloccata per ore in mattinata. Il sindaco Leonio Milan: "Un grande dolore per la comunità"

MANSUE' Inferno in autostrada. L'ennesimo. Tragico incidente verso le 11 di martedì non lontano dall'area di servizio di Fratta Nord, in A4. Per cause ancora al vaglio si sono tamponati un mezzo pesante romeno e una Skoda. Dopodiché è divampato anche un incendio, con una densa colonna di fumo che si è alzata in cielo. Visibile da grande distanza. L'auto avrebbe urtato violentemente contro il mezzo pesante, un telonato, incastrandosi sotto il cassone. Le fiamme hanno completamente distrutto i due veicoli. Purtroppo si è registrato il decesso di una persona, rimasta incastrata nell'abitacolo. Si tratta del conducente dell'auto, Fabrizio Fievoli, 45enne consigliere comunale di Mansué, ex assessore e candidato sindaco nell'ultima tornata di elezioni comunali. Fievoli, sposato con la moglie Rossella da 12 anni e con figli, era un libero professionista, con la passione per l'allevamento dei cani. Il primo cittadino di Mansuè, Leonio Milan, è stato raggiunto dalla notizia nel primo pomeriggio e ha commentato: "Un grande dolore per tutta la nostra comunità, una fine atroce".

L'autostrada è stata chiusa nel tratto interessato (tra Latisana e Portogruaro) e il traffico deviato. La riapertura verso le 17, ma si potrà transitare solo in corsia di sorpasso perché il manto stradale deve essere ripristinato. L'incidente si è verificato in direzione Venezia e subito si sono formate lunghe code (il massimo è stato di 16 chilometri). Sul posto un ingente mole di mezzi di soccorso: oltre agli ausiliari di Autovie Venete, si sono portati sul luogo dell'incidente i sanitari del 118, gli agenti della polstrada e i vigili del fuoco. Sono intervenute squadre di pompieri da Portogruaro, Latisana e Lignano. Compreso un carro schiuma e almeno un'autobotte. I mezzi all'inizio avrebbero fatto molta fatica a raggiungere il punto esatto dell'incidente, tanto la viabilità era bloccata. Alle 11.30 venivano segnalati 5 chilometri di coda, ma la situazione, come detto, poi è peggiorata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Autovie ha istituito l’uscita obbligatoria a Latisana e ha chiuso l’entrata in direzione Venezia. Attivato il percorso alternativo Latisana – Portogruaro con rientro in autostrada a Portogruaro. Il traffico che era rimasto bloccato è stato fatto defluire e alle 15 era in corso la rimozione dei due mezzi (un mezzo pesante telonato che trasportava materiale ferroso e una vettura) coinvolti nel sinistro e completamente carbonizzati. Praticamente illeso il conducente del camion, di nazionalità romena.

10154247_10202420516167454_6765204499155811790_n-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inferno in A4, tampona un tir e la sua auto si incendia, muore carbonizzato

TrevisoToday è in caricamento