menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto dal profilo Facebook dell'atleta (credit Stefano Martufi)

Foto dal profilo Facebook dell'atleta (credit Stefano Martufi)

Sparatoria in un quartiere romano: 19enne trevigiano ferito da un proiettile vagante

Il giovane nuotatore trevigiano Manuel Mateo Bortuzzo, colpito ad un fianco, è stato prima portato all'ospedale locale e poi, date le condizioni gravi, portato al San Camillo di Roma

Spari al quartiere Axa di Roma, nella notte tra sabato e domenica, dove un giovane trevigiano di 19 anni, Manuel Mateo Bortuzzo (nuotatore  specializzato nello stile libero, in passato già membro del Veneto Team e attualemente ad allenarsi al Polo natatorio di Ostia dopo essersi tesserato con l’Aurelia Roma nell'autunno scorso), è stato raggiunto da un colpo di pistola al fianco. I fatti poco prima delle 2 quando la vittima, reduce da una serata in uno dei pub di piazza Eschilo, sarebbe stato colpito da un proiettile vagante da un uomo non ancora identificato. 

La rissa, poi il fuggi fuggi 

La chiamata alla polizia giunge poco prima delle 2. Si segnala una rissa tra due gruppi di persone, una ventina in tutto. Quando i poliziotti di Ostia arrivano sul posto però trovano a terra il giovane ferito e sanguinante da un fianco. Alcuni testimoni raccontano di aver udito tre spari. Altri presenti aggiungono che a sparare sarebbe stata una persona, fuggita con un'altra a bordo di uno scooter. Il ferito, estraneo ai fatti (forse scambiato per un altro rgazzo), sarebbe stato raggiunto da un proiettile vagante. 

Come sta il ragazzo ferito

Trasportato d'urgenza all'ospedale Grassi di Ostia, le condizioni di Bortuzzo ne hanno richiesto il trasferimento al San Camillo di Roma dove è stato poi sottoposto a un intervento d'urgenza a causa di una emorragia interna toracica successiva alla perforazione di un polmone. Nelle prossime ore invece, se il post-operatorio lo permetterà, sarà sottoposto ad un'ulteriore operazione neurochirurgica visto che il proiettile si sarebbe fermato a poca distanza da una vertebra. Le sue condizioni rimangono comuque gravi e la speranza è che presto il 19enne possa uscire dalla prognosi riservata senza alcuna lesione spinale permanente. Manuel Mateo Bortuzzo, nato a Trieste ma residente a Treviso, è una promessa del nuoto ospite a Ostia presso il polo natatorio della Federazione Italiana Nuoto e il Centro delle Fiamme Gialle. Appassionato di motociclette, di sport e di musica hip-hop, era da poco tornato da un tour di allenamenti negli Stati Uniti e ieri sera si trovava al pub per una serata con amici ed è estraneo alla rissa.

Le indagini

Sul posto è intervenuta la polizia con gli agenti del Commissariato di Ostia, quelli della Squadra Mobile, la scientifica e la Digos. A loro il compito di chiarire l'accaduto e l'esatta dinamica. Si stanno cercando ulteriori testimoni e si stanno acquisendo le telecamere della zona, a caccia di elementi utili per individuare i responsabili degli spari.

Cattura1-2-52

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento