rotate-mobile
Cronaca

Unione Marca Occidentale in visita alla Casa dei Gelsi: "Risorsa preziosa da sostenere e incrementare"

"I quattro comuni dell'Unione hanno trasferito in un unico ambito le competenze sul sociale - spiega Cristina Andretta - agiamo ora su un territorio più ampio e a beneficio di un maggior numero di cittadini"

TREVISO "Come amministratori non abbiamo solo il compito di gestire il nostro territorio, ma anche di sensibilizzare i piani alti della politica perchè incoraggino e aiutino lo sviluppo di strutture che intervengono nelle fasi più delicate della vita: un esempio è sicuramente la Casa dei Gelsi di Treviso per la preziosa opera che svolge a favore dei malati di tumore e delle loro famiglie": così il sindaco di Vedelago Cristina Andretta ha commentato la visita avvenuta oggi, martedì 19 dicembre, di una delegazione dei comuni dell'Unione della Marca Occidentale, composta, oltre che Andretta, dagli assessori vedelaghesi Daniele Soligo e Marco Perin, dal presidente dell'Unione e sindaco di Loria Silvano Marchiori, dal sindaco di Riese Pio X Matteo Guidolin e dall'assessore al sociale del comune di Resana Giovanna Sabbadin.

"I quattro comuni dell'Unione hanno trasferito in un unico ambito le competenze sul sociale - spiega Cristina Andretta - agiamo ora su un territorio più ampio e a beneficio di un maggior numero di cittadini. Per questo è indispensabile conoscere da vicino le strutture specializzate come la Casa dei Gelsi gestita dall'Advar, che possiamo considerare una eccellenza nel nostro territorio". LA delegazione è stata accompagnata dalla presidente Anna Mancini e dalla direttrice Giovanna Zuccoli: "abbiamo capito - continua Andretta - che servirebbero più strutture di questo tipo ma anche che ognuna può dedicarsi al massimo a 25-27 persone per poter garantire una assistenza eccellente. Da parte nostra la mission non può che essere quella di sensibilizzare perché realtà come la Casa dei Gelsi possano nascere anche in altre aree del territorio. Questo anche perché la prossimità delle cure al luogo dove vivono i malati e le loro famiglie è un elemento di qualità di cura in più che va sottolineato e promosso. Un grazie di cuore a tutto lo staff e ai volontari della Casa dei Gelsi, risorsa preziosa indescrivibile".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Unione Marca Occidentale in visita alla Casa dei Gelsi: "Risorsa preziosa da sostenere e incrementare"

TrevisoToday è in caricamento