rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca Mareno di Piave

Violenta e picchia la ex moglie, 53enne finisce a giudizio

L'uomo, residente a Mareno di Piave, avrebbe maltrattato la donna per ottenere condizioni più favorevoli in merito all'assegno di mantenimento e alla gestione dei figli

L'avrebbe picchiata per strapparle, in fase di separazione, condizioni più favorevoli in merito all'assegno di mantenimento e alla gestione dei figli. E l'avrebbe costretta a subire ripetutamente le sue attenzioni di natura sessuale. Per questo un uomo di 53anni, residente a Mareno di Piave, è stato denunciato dalla moglie, dalla quale si sta separando, ed è adesso a processo con l'accusa di maltrattamenti, lesioni aggravate e violenza sessuale.

Secondo le indagini condotte dalla Procura di Treviso il matrimonio tra i due sarebbe arrivato al capolinea proprio per l'atteggiamento dell'uomo, che spesso si lasciava andare ad autentiche sfuriate. Durante alcune di queste avrebbe gettato in faccia alla coniuge del té bollente, in un altra l'avrebbe afferrata per le mani, torcendole le dita. Arrivati alla separazione avrebbe cercato di strappare delle condizioni maggiormente favorevoli economicamente e sulla gestione dei figli aggredendola con calci e pugni.

Poi la violenza sessuale: durante uno screzio avrebbe costretto sotto minaccia e con la violenza la ex moglie a seguirlo in quella che era stata la loro camera da letto e lì, dopo aver cercato di trattenerla accanto a sè, l'avrebbe toccata nelle parti intime. L'avrebbe afferrata per i polsi, spinta contro una parete e costretta a mettere una mano sugli organi genitali, prima di scendere in salotto, buttarla sul divano e tentare di consumare un rapporto sessuale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenta e picchia la ex moglie, 53enne finisce a giudizio

TrevisoToday è in caricamento