rotate-mobile
Cronaca San Biagio di Callalta / Via Calvi

Maria Soncin 85 anni morta dopo una rapina in casa a San Biagio

L'anziana, madre del leghista Ugolino Partata, è spirata il giorno dopo la rapina da parte di alcuni malviventi. Non è certo che i due eventi siano collegati, ma è probabile che lo choc abbia aggravato le sue condizioni di salute

Potrebbe non aver retto allo choc di trovarsi a tu per tu con i ladri, Maria Soncin, 85 anni, morta giovedì mattina nella sua casa di San Biagio di Callalta e vittima di una rapina mercoledì sera.

L'anziana, madre del segretario della sezione cittadina della Lega Nord, Ugolino Partata, era sola in casa al momento del furto. I malviventi hanno atteso che Partata e la moglie uscissero e si sono introdotti nell'abitazione, probabilmente pensando che fosse vuota.

In una stanza, invece, costretta a letto da problemi di salute, c'era Maria. I ladri hanno chiuso a chiave la porta della camera e hanno continuato a svaligiare la casa, indisturbati, portando via preziosi per circa 8mila euro. Il mattino seguente Maria è morta.

Non è facile stabilire se ci sia una connessione tra la rapina e la morte della donna, ma è plausibile che il trauma e lo spavento possano aver peggiorato le già precarie condizioni della 85enne.

Partata ha tenuto a precisare che i ladri non hanno nemmeno sfiorato la madre, che era cosciente quando ha fatto rientro a casa con la moglie, dopo il furto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maria Soncin 85 anni morta dopo una rapina in casa a San Biagio

TrevisoToday è in caricamento