menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Svolta sul caso di Marianna Cendron, era a Ferrara a gennaio

La 19enne scomparsa da Paese il 27 febbraio 2013 sarebbe stata vista da una farmacista mentre acquistava un medicinale nella città estense

PAESE — Marianna Cendron potrebbe essere stata a Ferrara. La testimonianza di una farmacista del luogo, interrogata a lungo dai carabinieri, sarebbe stata credibile agli occhi degli investigatori che dal 27 febbraio del 2013 indagano per cercare di ritrovare la 19enne di Paese scomparsa.

Potrebbe esserci una grande svolta nelle indagini. Le forze dell’ordine stanno seguendo una nuova pista che sarebbe partita proprio dal racconto della farmacista estense, come è emerso martedì durante l’ultimo vertice in Prefettura a Treviso. Come riportano i quotidiani locali, La farmacista avrebbe riferito che a metà gennaio una ragazza si sarebbe recata al negozio per chiedere un particolare medicinale per l’anoressia. La donna sarebbe riuscita a riconoscerla, tanto più che l’impegnativa presentata dalla giovane cliente sarebbe stata della Regione Veneto.

Mary potrebbe essere ancora a Ferrara, essersi rifatta una vita in quella città. Un aiuto potrebbe essere dato da altre eventuali testimonianze di qualcuno che può averla vista. Gli investigatori cercheranno di rintracciare anche la bicicletta di Marianna, sparita nel nulla. Secondo gli inquirenti potrebbe anche trovarsi nei pressi delle cave di Paese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Amazon, due nuovi depositi di smistamento nella Marca

Auto e moto

Cambio gomme invernali: scatta l'obbligo di montare le estive

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento