menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Marianna Cendron, ottimisti gli investigatori: le ricerche continuano

Mercoledì in prefettura a Treviso si è tenuto il vertice bimestrale, per fare il punto sulla scomparsa della 19enne di Paese. C'è una pista, ma è top secret

PAESE - C'è ottimismo tra gli investigatori riguardo al caso di Marianna Cendron, la 19enne di Paese scomparsa da ormai più di un anno.

Dal vertice tenutosi mercoledì in prefettura tra il viceprefetto vicario Pietro Signorello, il comandante dei carabinieri di Montebelluna Eleonora Spadati, rappresentanti del Suem 118 e della polizia posta e la madre di Marianna, Emilina, non sono emerse novità. Tuttavia il viceprefetto vicario ha lasciato intendere che ci sono motivi validi per proseguire nella ricerca della giovane cuoca con cauto ottimismo.

La pista seguita dagli inquirenti resta però top secret, dal momento che si teme che Marianna possa apprendere dettagli che possano mandare in fumo le ricerche e rendere inutili i progressi fatti.

Nell'incontro di mercoledì si è tornato a parlare anche di Facebook, questione ritenuta strategica da più parti. Dai gestori del social network non sono arrivate le risposte cercate dagli investigatori e dai genitori di Marianna, circa la cancellazione del profilo della ragazza, l'estate scorsa. A questo proposito, tuttavia, Emilia e Pierfrancesco Cendron sono decisi a percorrere tutte le strade per fare chiarezza, anche per quanto riguarda lo sciacallaggio di cui è stata vittima la figlia nei mesi immediatamente successivi alla scomparsa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Attualità

Decreto riaperture, la bozza: «Il coprifuoco resta alle 22»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento