Cronaca

Marito e moglie sorpresi con la cocaina, finiscono in manette

La coppia albanese, di Carbonera, è stata arrestata nel fine settimana. Entrambi lunedì sono stati scarcerati per seguire il figlio piccolo

CARBONERA - La cocaina nascosta in un barattolo dentro casa, marito e moglie finiscono in manette. Una coppia albanese, 35 anni lui e 28 lei, residente a Carbonera, è stata arrestata nel fine settimana dagli agenti della squadra mobile della Questura di Treviso al termine di una perquisizione domiciliare che ha dato esito positivo. Gli investigatori, infatti, hanno rinvenuto 170 grammi di cocaina purissima pronta per essere venduta.

Lunedì i coniugi sono comparsi davanti al giudice che ha accolto la richiesta di scarcerazione presentata dal loro legale, sottoponendo l'uomo all'obbligo di firma e rimettendo in libertà la compagna per consentire loro di seguire il figlio piccolo di appena tre anni. Le indagini della polizia erano state avviate tempo fa, come scrivono i quotidiani locali. Sono terminate nel corso dell'ultimo fine settimana, quando gli agenti hanno agito sicuri di trovare la droga. Ora, però, saranno da rintracciare i clienti della coppia, accertamenti su cui la squadra mobile sta continuando a lavorare per tentare di scoprire da dove possa provenire lo stupefacente. I 170 grammi di cocaina rinvenuti durante la perquisizione domiciliare avrebbero fruttato, secondo gli investigatori, diverse migliaia di euro ai coniugi, considerati insospettabili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marito e moglie sorpresi con la cocaina, finiscono in manette

TrevisoToday è in caricamento