rotate-mobile
Cronaca Preganziol / Via Roma

Tenta di rapinare don Graziano, arrestato marocchino di 38 anni

L'uomo si era introdotto nella parrocchia di Sant'Urbano a Preganziol intimando al sacerdote di consegnargli quanto possedeva. I parrocchiano lo avevano messo in fuga e i carabinieri inseguito su un treno

Un marocchino di 38 anni, A. M. è stato arrestato dai carabinieri di Treviso con le accuse di tentata rapina aggravata e violazione di domicilio.

Il nordafricano si era introdotto nella chiesa di Sant'Urbano di Preganziol, aggredendo il parroco Don Graziano intimandogli di consegnargli subito il denaro in suo possesso. Il trambusto aveva destato l'attenzione di alcuni parrocchiani che si trovavano nei paraggi, gli stessi che poi hanno allertato il 112. Nel frattempo l'extracomunitario se la dava a gambe.

I militari lo hanno inseguito fino a rintracciarlo alla stazione ferroviaria di Preganziol: dopo un rocambolesco inseguimento sui vagoni del treno che da Preganziol porta a Mestre, l'uomo è stato bloccato ed è finito in manette.

E' solo l'ultima tra le tante rapine avvenute in questi giorni nel Trevigiano. Solo poche ore prima, infatti, un'anziana era stata aggredita a San Biagio di Callalta da una banda composta da tre giovani malviventi che l'hanno derubata della collanina che portava al collo. Forse gli stessi che un'ora prima avevano agito a Santa Bona, immobilizzando una pensionata che stava andando a fare visita ai suoi nipoti e derubandola del collier e del portafogli. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta di rapinare don Graziano, arrestato marocchino di 38 anni

TrevisoToday è in caricamento