Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Maser, il sindaco sorprende i ladri e li fa arrestare dai carabinieri

L'episodio nella tarda serata di sabato. A finire in manette due fratelli albanesi e una ragazza ucraina: avevano rubato in un'abitazione di via Cornuda del cibo e bottiglie di vino

Il sindaco di Maser, Daniele De Zen

MASER Erano entrati all'interno di un'abitazione di via Cornuda, a Maser, approfittando dell'assenza dei padroni di casa: l'obiettivo era razziare quanto potevano. A mandare a monte il piano dei ladri è stato il sindaco di Maser, Daniele De Zen, che ha assistito all'intrusione e ha immediatamente lanciato l'allarme ai carabinieri della stazione di Cornuda. I militari, supportati da una pattuglia della stazione di Nervesa, hanno bloccato poco distante i malviventi mentre si stavano allontanando a bordo di una Fiat Punto nera. A finire in manette tre persone, tutte residenti a Rovato (Brescia): due fratelli albanesi, M.A., 25 anni, e M.I., 26 anni, e una ragazza ucraina di 24 anni, L.M..

L'episodio è avvenuto sabato scorso alle 22.15 quando al 112 è giunta la segnalazione del primo cittadino di Maser che ha indicato ai militari l'auto con cui i ladri erano fuggiti. Il mezzo, con all'interno del cibo e alcune bottiglie di vino che i malviventi avevano rubato poco prima, è stato fermato al confine tra i Comuni di Maser e Cornuda, all'incrocio tra via San Valentino e via Cal Longa. I tre stranieri sono finiti nella mattinata di lunedì di fronte al giudice: l'udienza è stata rinviata al prossimo 28 aprile. La donna è stata scarcerata mentre i due fratelli sono stati sottoposti ad obbligo di firma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maser, il sindaco sorprende i ladri e li fa arrestare dai carabinieri

TrevisoToday è in caricamento