rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Cronaca Maser

Maser, ancora senza esito le ricerche di Sophiya Melnyk

La 43enne ucraina scomparsa lo scorso 15 novembre da Cornuda. Domenica scorsa il suicidio del convivente. Boschi sul Montello battuti da soccorso alpini, vigili del fuoco, protezione civile e carabinieri

MASER Su richiesta della Prefettura, da questa mattina alle 7 anche il Soccorso alpino, Stazioni Pedemontana del Grappa e Prealpi Trevigiane, sta prendendo parte assieme a Carabinieri, Vigili del fuoco, Protezione civile alla ricerca di Sophiya Melnyk, la quaranatreenne ucraina residente a Cornuda la cui scomparsa era stata segnalata dal compagno - che si è poi tolto la vita - e la cui auto è stata rinvenuta martedì parcheggiata a Maser. Suddivisi in squadre, i soccorritori sono stati trasportati con il fuoristrada nei diversi punti loro affidati, per poi battere a piedi l'area di indagine. Al centro dei sopralluoghi la zona collinare boschiva che si estende nel quadrilatero compreso tra Maser, Forcella Mostaccin, La Valle di Cornuda e il confine di Onigo. Sul posto anche il Centro mobile di coordinamento del Soccorso alpino.

STO ALLA CACCIA IN ZONA Su richiesta della Prefettura di Treviso è stata disposta la sospensione temporanea, fino a cessate esigenze, di ogni attività di caccia nei territori dei comuni di Cornuda, Monfumo, Asolo e Maser. Ciò a tutela dell'incolumità delle persone e degli animali coinvolti nelle attività di ricerca di una persona scomparsa.

image001(1)-4

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maser, ancora senza esito le ricerche di Sophiya Melnyk

TrevisoToday è in caricamento