Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Maserada sul Piave / Via della Battaglia

Madre e figlio al mare per il week-end, ladri svaligiano la casa

"Topi d'appartamento" a Candelù di Maserada sul Piave. Nel mirino la famiglia che nell'aprile scorso aveva subito il trauma dell'uccisione, a colpi di arma da fuoco, del cagnolino Cioco, un mese dopo la morte del padre del figlio undicenne

Si erano allontanati da casa per trascorrere un week end al mare. I ladri ne hanno approfittato per svaligiare la loro abitazione. A vivere questa brutta disavventura una madre ed il proprio figlio che insieme vivono in via della Battaglia a Candelù di Maserada sul Piave. Al rientro nell'abitazione la casa era stata messa letteralmente sottosopra: il tutto per un bottino molto modesto, qualche piccolo gioiello in oro e della bigiotteria di scarso valore. Quella colpita è una famiglia che negli ultimi mesi era già stata fortemente provata da tragedie e disavventure: nel marzo scorso la morte del padre e poche settimane più tardi, il 17 aprile, l'uccisione a colpi di arma da fuoco del cane di famiglia, Cioco. L'episodio aveva destato forte sdegno e scalpore, tanto da far intervenire sul caso sia il presidente del Veneto, Luca Zaia, che il segretario della Lega, Matteo Salvini. La comunità si era stretta attorno alla famiglia e a maggio era stata donata loro una nuova cagnolina, Lilli. Negli ultimi giorni ecco l'ennesima disavventura.

Furti a raffica in tutta la provincia

Sono entrati da una finestra lasciata aperta e una volta in casa hanno fatto razzia di oro, argento, 5mila euro di denaro contante e un orologio Rolex. Un bottino ingente quello con cui i "soliti" ladri sono fuggiti dall'abitazione di un pensionato di circa 70 anni, residente a Dossson. Il furto, avvenuto nella notte tra lunedì e martedì, è solo uno dei tanti colpi messi a segno in tutta la Marca dai "topi d'appartamento" in un agosto particolarmente caldo su questo fronte. E non accadono solamente in serata o nelle ore notturne. Martedì mattina a Susegana, in via Casoni, un 33enne si è trovato a tu per tu con alcuni malviventi che erano entrati in casa dopo aver scassinato una finestra. I ladri, costretti alla fuga, erano riusciti a prendere vari gioielli in oro per un valore di circa 2500 euro, salvo poi dileguarsi a bordo di un'auto. A sparire non sono solo preziosi e soldi ma anche biciclette da corsa di valore. A Motta di Livenza, nella notte tra sabato e domenica, un 29enne è stato derubato della sua Wilier e di due ruote in carbonio per un bottino stimato di quasi 6mila euro. A Campocroce di Mogliano Veneto, lunedì sera, i "topi" sono entrati nell'abitazione di una 87enne, svaligiandola, mentre a Treviso, nella notte tra domenica e lunedì, alcuni tentativi di incursione negli appartamenti sono stati registrati nella zona residenziale di via Giorgione a Treviso.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre e figlio al mare per il week-end, ladri svaligiano la casa

TrevisoToday è in caricamento