rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Mogliano Veneto / Via Francesco Barbiero

Muore a 53 anni, nuovo furto in casa di Massimiliano Mestriner

L'appartamento nel condominio Ater a Mogliano Veneto è stato visitato dai ladri per la seconda volta in due settimane. Spariti alcuni quadri dell'amico pittore Pietro Giovecchi. Indagano i carabinieri

Non c'è pace per i familiari e per la memoria di Massimiliano Mestriner: a sole due settimane dalla morte, avvenuta a 53 anni, i ladri hanno già rubato due volte nel suo appartamento di Mogliano Veneto.

Lunedì 7 febbraio il primo furto avvenuto il giorno dopo il decesso di Mestriner. In quell'occasione erano spariti una stufa e pochi euro in contanti rimasti all'interno della casa. Negli ultimi giorni però una seconda incursione è stata scoperta da una parente di Mestriner che si era recata nell'appartamento per recuperare alcuni effetti personali. Questa volta i ladri hanno trafugato alcuni quadri del pittore Pietro Giovecchi, grande amico di Mestriner. Molto conosciuto a Mogliano per il suo impegno politico e la grande passione per il volontariato, Mestriner era mancato a causa di alcuni gravi problemi cardiaci di cui soffriva da tempo. Sui due furti avvenuti in due settimane nell'appartamento del defunto indagano i carabinieri di Mogliano. Alla porta dell'abitazione sono stati messi di nuovo i sigilli nella speranza che non vengano più tolti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore a 53 anni, nuovo furto in casa di Massimiliano Mestriner

TrevisoToday è in caricamento