menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Miane un cittadino su quattro ha installato un impianto fotovoltaico

Dati incoraggianti dall'indagine statistica voluta dal sindaco Angela Colmellere: investiti dal Comune 450mila euro sul fronte del risparmio energetico

MIANE Un cittadino su quattro ha installato impianti solari e fotovoltaici, e il 73% è favorevole all’istituzione in Comune di uno sportello energia, disponibile anche via web o su appuntamento. Sono questi due dei dati rilevati dall’indagine statistica effettuata nelle scorse settimane a Miane, cui hanno aderito in forma anonima, online o compilando il questionario cartaceo, 62 residenti, pari all’8% della popolazione e al 4,2% dei test raccolti nei 10 Comuni aderenti all’iniziativa.

I risultati sono stati resi noti venerdì sera durante un incontro all’Auditorium Antiga; da essi scaturirà il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) che il Comune si è impegnato a redigere nell’ambito del Patto dei sindaci. Interessanti le risposte raccolte, sia rispetto alle caratteristiche degli edifici residenziali, che sulle abitudini dei mianesi dal punto di vista energetico. Dai questionari è emerso che la maggior parte dei cittadini risiede in immobili costruiti prima del 1983 o dopo il 1995; su queste strutture, nel tempo il 31% degli inquilini ha eseguito interventi di efficientamento, mentre il 53% desidererebbe farlo soprattutto per migliorare l’isolamento dell’appartamento. Solo nel 22% dei casi è stata ottenuta certificazione energetica.

Per il riscaldamento si usano soprattutto metano o legna da ardere, autoprodotta nella stragrande maggioranza dei casi. Per spostarsi, i cittadini usano l’auto privata, percorrendovi in media 24,5 km al giorno. Come intervenire per una sensibilizzazione ambientale? I residenti chiedono soprattutto educazione al risparmio energetico, oltre che alla produzione di energia pulita e all’avvio di percorsi di efficientamento su edifici e illuminazione pubblica.

“Dati incoraggianti – sottolinea il sindaco Angela Colmellere – che ci spronano a procedere verso l’utilizzo di energia pulita e rinnovabile, in alternativa alle normali forniture da idrocarburi. I cittadini hanno dimostrato una forte sensibilità ambientale e da parte sua negli ultimi anni il Comune ha fatto la propria parte (investendo 450.000 euro per dotare di fotovoltaico vari punti del territorio tra cui malghe, il teatro Verdi, la palestra, il centro polifunzionale, e redigendo il Piano illuminotecnico per diminuire consumi e inquinamento luminoso), convinti come siamo che anche dalla nostra piccola comunità possano scaturire segnali importanti ed un esempio tangibile a chi pensa che il futuro del Paese stia nell’uso di fonti esauribili, costose ed inquinanti come il petrolio”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Alimentazione

Il peso cambia da un giorno all'altro, perchè?

Cura della persona

Il taglio capelli dell'estate 2021? È il little bob

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento