rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Cronaca Oderzo

I richiedenti asilo si preparano al pranzo di Natale: lasagne in tavola, vietati gli alcolici

All'ex caserma Zanusso di Oderzo sono giorni di grandi preparativi in vista delle festività natalizie. Nel corso del 2017 già cento migranti sono riusciti a trovare un lavoro

ODERZO Un altro anno volge al termine all'ex caserma Zanusso di Oderzo, centro d'accoglienza per ben 300 richiedenti asilo che nel corso del 2017 hanno iniziato a familiarizzare con la realtà opitergina cercando in molti casi di inserirsi nel tessuto sociale del territorio trevigiano.

Come riportato sulle pagine de "Il Gazzettino di Treviso", nel corso dell'ultimo anno sono stati circa un centinaio i migranti che hanno trovato un nuovo posto di lavoro grazie ai laboratori di formazione professionale sostenuti dalla cooperativa Nova Facility. Corsi di falegnameria i più gettonati ma sono stati in molti a specializzarsi anche come imbianchini. Dal prossimo anno invece sarà aperto un nuovo laboratorio dedicato alla panificazione. L'attività e l'impegno dei laboratori ha portato grandi risultati tra i richiedenti asilo che, oltre ad aver cercato (e in alcuni casi anche trovato) un lavoro, hanno provveduto ad addobare e decorare il centro accoglienza in tema natalizio, costruendo il presepe con una serie di sagome in legno fatte a mano. La parte più attesa delle feste arriverà però il 25 dicembre con il pranzo di Natale che seguirà lo stesso menù della precedente Festa del Profeta Maometto celebrata nelle scorse settimane vista la grande presenza di richiedenti asilo di religione mussulmana. Il pranzo avrà come portata principale un pasticcio di carne mentre saranno severamente vietati gli alcolici. Al termine del pranzo conviviale ci sarà un momento di svago con la proiezione del film "Quasi amici". Un Natale che i volontari della cooperativa opitergina hanno cercato di rendere il più umano e vivibile possibile ai numerosi richiedenti asilo ospitati all'interno del centro accoglienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I richiedenti asilo si preparano al pranzo di Natale: lasagne in tavola, vietati gli alcolici

TrevisoToday è in caricamento