Il Ministro dell'Istruzione Valeria Fedeli incontra i ragazzi dell'Istituto Mazzotti

"I giovani sono il patrimonio del nostro futuro e la scuola è un'istituzione che riguarda tutti noi, fondamentale pilastro della nostra società"

TREVISO “Come la scuola risponde alle attese delle famiglie e del territorio” è il sottotitolo dell’incontro organizzato dall’Istituto Mazzotti di Treviso, in collaborazione con il Consiglio d’Istituto, durante il quale la Ministra per l’Istruzione, Università e Ricerca Valeria Fedeli ha potuto incontrare gli studenti, docenti e famiglie per un confronto fattivo sull’attuazione dei percorsi di alternanza scuola lavoro.

L’Istituto Giuseppe Mazzotti di Treviso è un istituto Tecnico Economico, che nasce con un indirizzo turistico e negli anni ha attivato numerose sperimentazioni fino al riordino degli istituti tecnici, in cui si è consolidato in due indirizzi, complementari, “Turismo” e “Relazioni Internazionali per il Marketing”, confermando anche lo storico indirizzo serale per “Turismo”. Attualmente l’Istituto conta 67 classi, con 1782 studenti frequentanti e 8 “gruppi-classe” dell’indirizzo serale con 150 studenti iscritti e frequentanti. Il personale docente conta 162 unità e 44 sono i componenti del personale ATA.

Tra le principali collaborazioni con il territorio segnaliamo il Progetto Comenius-Erasmus ed Erasmus Plus, le reti territoriali per l’Orientamento in entrata, la rete con il CPIA per l’indirizzo serale, la rete Green-School e la Rete Regionale per Alternanza Scuola Lavoro. Ed è stato proprio il tema dell’alternanza Scuola-Lavoro al centro dell’incontro con la Ministra Fedeli, che ha visto la partecipazione anche della Dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale Daniela Beltrame, della referente regionale ASL Annamaria Pretto, della Professoressa Maria Rita Gaetani e di un gruppo di studenti che hanno presentato le loro esperienze sul progetto.

Potenziare i progetti sull’alternanza, per collegare di più e meglio scuola e mondo del lavoro; portare a compimento il piano nazionale Scuola digitale; attuare completamente la Buona Scuola (lo scorso venerdì sono stati approvati gli 8 Dlgs attuativi). Rafforzare l’inclusione degli alunni, e far decollare le nuove politiche attive, sono stati i temi centrali del MIUR nelle ultime settimane. “Incontrare studenti, docenti, famiglie è sempre una occasione unica di interlocuzione per  poter meglio comprendere quale sia la strada giusta da percorrere e per raccogliere proposte, suggerimenti e azioni concrete di attuazione all'attuale modello appena avviato con Jobsact e buona scuola – sono state le parole della Ministra Valeria Fedeli - La scuola è un’istituzione che riguarda tutti noi, fondamentale pilastro della nostra società, per questo mi ha fatto piacere vedere molte presenze, in questo incontro organizzato dall’Istituto Mazzotti di Treviso”.  

E’ stata un’occasione per un confronto fattivo su come in questo momento la scuola si propone di rispondere alle aspettative di preparazione culturale, di occupabilità, di costruzione di un futuro per i nostri giovani, in una società in continua evoluzione e che spesso non considera i giovani come risorsa – ha spiegato nella sua introduzione la Dirigente Scolastica dell’Istituto Mazzotti Anna Durigon – La nostra è una società che invecchia, e in quanto tale deve saper puntare e investire nei giovani, patrimonio del futuro, per poter così diventare volano di fiducia, ricerca e prospettiva per i nostri ragazzi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una riforma del mondo della scuola era attesa e necessaria. Occorre, però, attuarla alla luce delle caratteristiche specifiche della società di oggi, che è sempre più fluida, in evoluzione. La scuola riceve il suo mandato dalla società stessa, dalle famiglie,  che chiedono all’istituzione di farsi carico di una parte di responsabilità nella crescita, formazione e autonomia delle giovani generazioni. Ecco perché è stato importante, oggi, portare a confronto l’Istituzione centrale, il mondo della scuola, gli studenti e le famiglie, in un dibattito costruttivo e propositivo” ha dichiarato infine Loris Golfetto, Presidente del Consiglio di Istituto del Mazzotti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gioca al Lotto e vince 165mila euro centrando una quaterna

  • E' morto Tommaso, il bimbo di Dosson schiacciato da un cancello

  • Ex Caserma Serena: 133 migranti positivi al test del tampone

  • Disperate le condizioni del bimbo schiacciato da un cancello scorrevole

  • Cancello scorrevole si stacca e travolge bimbo di quattro anni, grave in ospedale

  • Coronavirus, Zaia: «In Veneto misure prorogate fino al 15 ottobre»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento