rotate-mobile
Mercoledì, 7 Dicembre 2022

«Miriam vive nell'amore», il commosso addio di famiglia e amici

Lunedì 7 novembre, in 500 nella chiesa di One' di Fonte per il funerale di Miriam Ciobanu, la 22enne travolta e uccisa nella notte del 1 novembre. Genitori e sorella chinati ad abbracciare il feretro all'uscita. L'ex fidanzato è stato cacciato via dalla madre della ragazza

Dolore e cordoglio lunedì pomeriggio, 7 novembre, nella chiesa di Fonte per l'ultimo saluto alla studentessa 22enne Miriam Ciobanu, travolta e uccisa alle prime luci dell'alba di martedì 1º novembre mentre percorreva a piedi viale Vittorio Veneto, a Pieve del Grappa, da Alessandro Giovanardi, il 23enne trovato alla guida positivo ad alcol e stupefacenti e che percorreva quel tratto di strada ad almeno il doppio del limite di velocità. Circa 500 le persone arrivate a Fonte per l'ultimo saluto a Miriam.

Funerali Miriam Ciobanu

L'omelia

Una cerimonia toccante e sentita, segnata dalle parole di don Gabriele Fregonese durante l'omelia: «Sei bella Miriam - ha esordito il parroco -, bella nella tua giovinezza, nei tuoi occhi intensi e profondi, bella nel tuo nome. Miriam avvolta nel dolore per questo incomprensibile distacco e dolore. Proprio oggi vogliamo parlare di bellezza per salutarti nel migliore dei modi, bellezza che possa dare un senso a quello che un senso non ha. La tua partenza è un dolore troppo grande per essere trascurato. Parliamo della bellezza di ognuno di noi, oggi nascosta dal dolore ma che Miriam ci chiederebbe di riportare alla luce. Bellezza come responsabilità e ritratto dell'amore che dobbiamo vivere come diritto, dovere e possibilità di pienezza nonostante tutto. La vita è troppo breve per farci travolgere dall'odio e dal dolore, amiamoci gli uni con gli altri». Al termine della cerimonia i genitori e la sorella di Miriam hanno abbracciato il feretro della giovane all'uscita dalla chiesa. Tra i presenti anche i sindaci di Fonte, San Zenone degli Ezzelini e Pieve del Grappa che hanno voluto portare di persona le condoglianze e la vicinanza dei tre paesi ai familiari della 22enne.

Non è mancato infine qualche momento di tensione al termine della celebrazione. Il fidanzato della 22enne, Tommaso, accompagnato dal padre, è stato affrontato dalla madre di Miriam, Adriana, che lo ha invitato ad allontanarsi, sottolineando che non era il caso lui si trovasse li. A segnalare la sua presenza alla sorella della 22enne, Charlie, era stato un altro partecipante alle esequie: la ragazza, prima di allertare la madre, ha chiesto consiglio ai carabinieri presenti.

Sullo stesso argomento

Video popolari

«Miriam vive nell'amore», il commosso addio di famiglia e amici

TrevisoToday è in caricamento