Malmena la madre anziana a colpi di mocio, arrestato un 48enne

L'uomo era stato allontanato da casa su ordine del gip del tribunale di Treviso. I carabinieri di Crocetta del Montello lo scovano nascosto nella legnaia di casa e lo portano in carcere a Santa Bona

CROCETTA DEL MONTELLO Maltrattamenti in famiglia e lesioni nei confronti dell'anziana madre: questi i reati di cui dovrà rispondere un 48enne di Crocetta, già noto alle forze dell'ordine, arrestato all'alba di lunedì scorso dai carabinieri di Crocetta del Montello su ordine del gip del tribunale di Treviso. L'uomo si trova attualmente in carcere a Santa Bona.

Nei mesi scorsi il 48enne aveva più volte aggredito l'anziana, di 84 anni, costringendola a rivolgersi più volte alle cure del pronto soccorso dell'ospedale di Montebelluna. Lo scorso 7 luglio la donna, stanca delle percosse, si era decisa a denunciare ai carabinieri il figlio alla luce dell'ultima brutale aggressione. L'uomo aveva infatti malmenato la madre a colpi di mocio, procurandole lesioni guaribili con venti giorni di prognosi. Il giudice del tribunale di Treviso aveva deciso per l'allontanamento dalla casa famigliare ma nonostante il provvedimento il 48enne, il 18 settembre scorso, si era nuovamente reso protagonista di un pestaggio nei confronti della madre. Il giudice, dopo l'ennesima denuncia, ha emesso nei suoi confronti un'ordinanza di carcerazione che è stata eseguita dai carabinieri giovedì scorso, all'alba. L'uomo è stato sorpreso mentre era nascosto nella legnaia attigua alla casa dei genitori.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tumore incurabile, il sorriso di Roberta si spegne a soli 54 anni

  • Tragico schianto fuori strada, muore automobilista

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

  • Pancia gonfia? Ecco alcuni alimenti che la causano e opzioni sostitutive

Torna su
TrevisoToday è in caricamento