rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca Mogliano Veneto

Aggressione a Marta Novello, la sentenza ci sarà il 14 dicembre

Nell'udienza di oggi, 3 dicembre, si è discusso sulla capacità di intendere e volere del 15enne che sera dello scorso 22 marzo colpì la ragazza con una ventina di coltellate

Ci sarà il prossimo 14 dicembre la sentenza del processo, che si svolge con il rito abbreviato, al 15enne che la sera dello scorso 22 marzo aggredì Marta Novello, la studentessa di 26 anni, infliggendole 23 coltellate mentre stava facendo jogging lungo via Marignana, a Mogliano. Marta fu assalita dal giovane che l'avrebbe raggiunta in sella alla sua bicicletta, trascinandola poi in un fossato ai lati della strada. Tra i due sarebbe quindi nata una colluttazione durante la quale la giovane è stata colpita con una ventina di fendenti.

Nell'udienza di oggi, venerdì 3 dicembre, si è discusso di imputabilità, ovvero se il ragazzo fosse incapace di intendere e volere, come sostiene il consulente della difesa Lenio Rizzo, o se avesse piena consapevolezza di quello che stava facendo, come ha ribadito lo psichiatra forense bolognese Giovanni Battista Camerini.

Le indagini confermerebbero la pista della rapina ma gli interrogativi sul perché l’adolescente si sia avventato con tanta rabbia su Marta rimangono senza risposta: entrambi hanno negato di conoscersi prima di questo tragico fatto e resta quindi un mistero capire perché il giovane volesse rapinare una ragazza che stava correndo, che di solito non ha con sé delle cose di valore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione a Marta Novello, la sentenza ci sarà il 14 dicembre

TrevisoToday è in caricamento