menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il carcere di santa Bona

Il carcere di santa Bona

Non rispetta gli orari della comunità di recupero, 25enne finisce in carcere

A far scattare le manette sono stati i carabinieri di Mogliano: adesso il giovane dovrà continuare a scontare la pena a cui era stato condannato presso la casa circondariale di Santa Bona

I carabinieri di Mogliano Veneto, nel pomeriggio di ieri, lunedì, hanno arrestato il cittadino marocchino H.D, 25enne, pregiudicato, tossicodipendente, domiciliato presso una struttura di recupero. Il giovane, già sottoposto alla misura dell’affidamento in prova ai servizi sociali, in seguito ad una condanna definitiva per un cumulo di pene che vanno dallo spaccio di sostanza stupefacenti al furto, è stato tratto in arresto a seguito dell’aggravamento della misura poiché più volte segnalato dagli stessi militari dell’Arma di Mogliano per aver violato le prescrizioni che gli imponevano di rimanere nella struttura in determinati orari. Adesso dovrà continuare a scontare la pena presso la locale casa circondariale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Covid alle superiori: «Metà dei contagi non è avvenuta a scuola»

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Bonus per i centri estivi, senatrice leghista nella bufera

  • Cronaca

    Picchiate e rapinate, l'imputato: «Mi hanno rubato in casa»

  • Cronaca

    Raid nella notte, negozio islamico dato alla fiamme

Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento