rotate-mobile
Cronaca Mogliano Veneto / Via Tintoretto

Rubano un minibus e lo usano per sfondare un cancello, commando assalta la "Brevi"

E' fallito il colpo tentato nella notte da un gruppo di malviventi all'interno dell'azienda di via Tintoretto a Mogliano Veneto. I ladri hanno abbandonato sul posto un furgone e un'auto che sarebbero serviti per trasportare via la refurtiva, del materiale informatico. Sono stati costretti a scappare a piedi per l'intervento di carabinieri e guardie giurate della Civis

A distanza di dieci mesi dall'ultimo assalto, riuscito e risalente al maggio del 2022, i ladri sono tornati nuovamente all'assalto della "Brevi" di Bonisiolo di Mogliano, azienda distributrice di materiale informatico all'ingrosso. Questa volta i malviventi, almeno sette quelli probabilmente intervenuti sul posto, grazie all'intervento dei carabinieri e di una guardia giurata della Civis che ha dato l'allarme, sono stati costretti però a battere in ritirata abbandonando sul posto ben cinque mezzi rubati (tra cui due minibus spariti da un'azienda di noleggi di Casale sul Sile) e tutta la refurtiva che erano riusciti ad arraffare.

Alcuni furgoni pronti per essere riempiti di refurtiva

L'allarme è scattato alle 3.45 circa quando l'intrusione dei malviventi nel capannone di via Tintoretto era in corso. I militari, transitando lungo via Giotto, strada principale per accedere alla zona industriale dove ha sede l’azienda, hanno trovato le vie d'accesso parzialmente ostruite da uno scuolabus rubato poco prima da un parcheggio di Casale sul Sile e da un’autovettura. I carabinieri sono riusciti comunque a raggiungere il luogo dell’intervento e qui hanno notato la presenza di diversi uomini, tutti con il volto travisato e che stavano portando all’esterno del materiale rubato all'interno della ditta. I malfattori, sorpresi dai carabinieri intervenuti, si sono stati alla fuga a piedi e hanno abbandonato sul posto anche un minibus rubato anch'esso poco prima a Casale sul Sile, utilizzato per abbattere il cancello carraio e successivamente il portone di accesso al deposito della ditta.

I mezzi rubati-2

Abbandonati in via Tintoretto anche un’ulteriore autovettura ed un furgone, probabilmente rubati e sui quali i ladri avevano iniziato a caricare la refurtiva. Trovati a terra infine alcuni attrezzi da scasso. I veicoli recuperati sono stati messi sotto sequestro con il materiale da scasso mentre la refurtiva è stata immediatamente restituita alla ditta. Indagini sono in corso per identificare. L'azienda, da noi interpellata, ha preferito non rilasciare nessun commento.

Uno dei mezzi abbandonati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano un minibus e lo usano per sfondare un cancello, commando assalta la "Brevi"

TrevisoToday è in caricamento