I "vampiri" attaccano la canonica, spariti 200 litri di gasolio

Il furto è avvenuto nei giorni scorsi presso la parrocchia di Campocroce di Mogliano Veneto. Il parroco, don Elio Girotto, si è rivolto ai carabinieri di Mogliano per denunciare l'episodio

La frazione di Campocroce

"Vampiri" del gasolio in azione, nei giorni scorsi, a Campocroce di Mogliano Veneto: a finire nel mirino dei ladri è stata la parrocchia. Ignoti, tra il 22 ed il 23 dicembre, sono penetrati all'interno della centrale termica dopo aver forzato la porta d'ingresso. Una volta all'interno i malviventi hanno trafugato dal serbatoio ben 200 litri di gasolio che serviva a riscaldare gli ambienti della parrocchia. Il parroco di Campocroce, don Elio Girotto, si è rivolto ai carabinieri, nella giornata di Santo Stefano, per denunciare l'episodio. Il furto era stato scoperto lunedì mattina.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Male incurabile, il sorriso di mamma Liliana si spegne a 47 anni

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Malore fatale, operaio trovato morto in casa a 42 anni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento