Prima gli insulti, poi le botte: fidanzati accerchiati e malmenati dai bulli

L'aggressione a Mogliano Veneto, all'esterno di un bar, era avvenuta la sera dello scorso 18 luglio. L'indagine dei carabinieri porta a denunciare tre ragazzi moldavi di 28, 21 e 19 anni

Dei bulli in azione

Tre moldavi, di 28, 21 e 19 anni, tutti residenti nel moglianese e con vari precedenti di polizia per atti di violenza, sono stati denunciati dai carabinieri, nei giorni scorsi, per il reato di lesioni. I giovani, noti nella zona come componenti di una banda di "bulli", si erano resi protagonisti, nella serata dello scorso 18 luglio, di un grave episodio avenuto all'esterno di un locale di Mogliano. Nel mirino del terzetto è finita una coppia di fidanzati che si trovava li per trascorrere una serata in tranquillità: un 24enne di origini marocchine ed una 20enne italiana.

Le "attenzioni" dei bulli sono ricadute subito sulla ragazza, pesantemente apostrofata dai moldavi. Il 24enne, intervenuto per difenderla, è stato brutalmente aggredito con un pugno in faccia. Stessa sorte è toccata anche alla 20enne. Entrambi si sono recati presso il pronto soccorso del Ca' Foncello di Treviso dove sono stati refertati 8 giorni di prognosi al ragazzo marocchino e 5 alla fidanzata. E' poi scattata una denuncia ai carabinieri della stazione di Mogliano che grazie ad alcune testimonianze sono riusciti a stringere il cerchio attorno ai "bulli". «Si tratta senza dubbio di un segnale molto importante -spiega l'Arma di Treviso- per colpire chi si rende protagonista di questo genere di azioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento