Cronaca

Travolto in autostrada, il 79enne è morto sul colpo

L'esito dell'autopsia dice che Tino Gaion è morto all'istante, ucciso per effetto di politraumi su una vasta parte del corpo. Dopo aver accostato sulla corsia d'emergenza è stato investito da una Peugeot 308 guidata da un 38enne di Dolo

La drammatica scena dell'incidente in cui ha perso la vita Tino Gaion

Tino Gaion è morto all'istante, ucciso per effetto di politraumi su una vasta parte del corpo.

E' questo l'esito dell'autopsia, condotta dal medico legale Alberto Furlanetto, sul corpo dell'imprenditore deceduto il 30 settembre  lungo l'autostrada A27, in direzione di Belluno, poco prima del casello di Treviso Nord. Gaion è stato investito da un'auto mentre era stato costretto a scendere dal suo mezzo, una Renault Espace, dopo aver perso del carico, dei pannelli di legno, che stava trasportando, legati sul tettuccio. Dopo aver accostato sulla corsia d'emergenza è stato travolto e ucciso da una Peugeot 308 che stava sopraggiungendo, con al volante E.D., 38enne di Dolo.

Per l'autopsia Gaion è deceduto sul posto. Gravi sono infatti le ferite riportate dal 79enne al bacino, agli arti e al torace.
Solo lievi ferite per il guidatore del mezzo che ha investito la vittima: precauzionalmente era stato trasportato in ospedale per essere sottoposto alle cure del caso ed essere sottoposto agli esami clinici previsti. La Procura di Treviso ha aperto un fascicolo per omicidio stradale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Travolto in autostrada, il 79enne è morto sul colpo

TrevisoToday è in caricamento