Bottigliata in testa al barista e fuga con l'incasso, identificato il bandito

L'episodio era avvenuto lo scorso 25 novembre al bar Aurora di Mogliano Veneto. I carabinieri, grazie all'analisi delle telecamere e ai testimoni, hanno denunciato un cittadino moldavo di 27 anni

L'esterno del locale, foto da Facebook

Nella giornata di ieri, al termine di una serrata attività investigativa, i carabinieri di Mogliano Veneto hanno denunciato un giovane moldavo di 27 anni, G.A., senza precedenti penali e senza fissa dimora, perché riconosciuto responsabile della rapina messa a segno lo scorso 25 novembre al Bar Aurora di Mogliano Veneto. È stato accertato che lo straniero, dopo una serata trascorsa a giocare alle slot machines e quasi certamente ubriaco, dopo un diverbio con il titolare del locale, un cinese di 40 anni, lo ha colpito con una bottiglia in testa ed aveva poi prelevato dal registratore di cassa circa 1500 euro, dileguandosi subito dopo.

L’identificazione è stata resa possibile incrociando le immagini della videosorveglianza interna con le numerose testimonianze raccolte dai carabinieri tra i presenti nel locale. È stato accertato, poi, che il giovane moldavo è in possesso di un documento falso che attesta le sue origini rumene verosimilmente per evitare l’espulsione dalla stato in caso di controllo. Sono in atto attivamente le sue ricerche su tutto il territorio della provincia e oltre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

Torna su
TrevisoToday è in caricamento