Cronaca

Pirata della strada in A27, auto scaraventata contro il guard rail

Solo ferite lievi per le vittime del responsabile dell'incidente. L'episodio è avvenuto martedì sera. Il drammatico racconto di una nostra lettrice. Indaga la polizia stradale

MOGLIANO Stavano viaggiando a bordo di un'auto lungo la A27 in direzione di Treviso. Improvvisamente, nella zona di Mogliano, una vettura piomba a tutta velocità alle loro spalle e tampona il veicolo che viene scaraventato contro un guard rail. Il responsabile dell'incidente fugge mentre le tre persone a bordo restano ferite, in modo non grave e vengono soccorse da alcuni automobilisti di passaggio. Sul posto giunge anche una pattuglia della polizia stradale che ora indaga sull'episodio e sta dando la caccia al "pirata". A raccontare la vicenda è una nostra lettrice che era alla guida dell'auto e che così descrive quei terribili momenti.

"Martedì sera verso le ore 23,15 ho avuto un grave incidente stradale sulla A27 altezza Mogliano Veneto direzione Treviso. Stavo guidando la mia autovettura Ford Fiesta con due persone a bordo quando abbiamo sentito un forte colpo sulla parte posteriore dell'auto, la quale, dall'urto ricevuto ha fatto un volo in avanti andando a sbattere prima sul guard rail a destra poi ha carambolato più volte sbattendo e poi si è fermata sulla terza corsia di marcia. Mio marito velocemente visto il pericolo imminente di essere investiti, è sceso dall'auto, ha aperto la portiera dalla mia parte e mi ha aiutata a scendere dato che mi trovavo piena di sangue essendomi rotta il naso e altro, poi ha tirato fuori dal sedile posteriore il nostro amico. Si sono fermati ad aiutarci una signora che ha detto di essere una infermiera, e altre persone che si trovavano su altre due auto le quale ci hanno aiutati e dobbiamo ringraziare loro se oggi siamo ancora vivi e se oggi i danni per quando importanti possano essere, potevano esserlo di più, se con i cellulari non cercavano di fare segnalazioni a coloro che stavano sopraggiungendo illuminando la mia auto ferma dato che quel tratto di strada è poco illuminato e la mia auto essendo di colore scuro non si vedeva. Non ho potuto ringraziare queste persone che per me sono stati come gli angeli custodi, perché siamo stati portati tutti e tre in ospedale. Ho chiesto alla polizia se avevano il nominativo dell'infermiera perché volevo telefonarle per ringraziarla, ma mi hanno detto che non avevano nessuna deposizione e nessun nominativo. Il mio appello è rivolto a coloro che si sono fermati a prestarci soccorso che se si riconoscono in questa storia cerchino di mettersi in contatto con me, almeno perché io possa ringraziarli per tutto quello che hanno fatto. Faccio invece appello, in attesa che le registrazioni delle telecamere possano essere viste, che se qualcuno è a conoscenza o ha visto l'auto che ci tamponava e fuggiva a forte velocità e faccio appello ai carrozzieri se da mercoledì qualcuno gli ha portato un'auto a riparare velocemente con danni anteriori, di mettersi in contatto con me. Grazie di cuore a chi ci ha aiutato e a chi lo vorrà fare.... E soprattutto grazie a Dio che siamo feriti ma vivi. Un bacio a tutti coloro che leggeranno questo messaggio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pirata della strada in A27, auto scaraventata contro il guard rail

TrevisoToday è in caricamento